Isab di Priolo 60 mln di nuovi investimenti per il rilancio

“Bisogna investire per migliorare la redditività. Il piano per i prossimi anni è di 60 milioni di euro per mantenere l’impianto e apportare le modifiche necessarie”.  Per John Nixon, Direttore Generale Isab srl, bisogna investire nell’efficienza, sull’affidabilità e bisogna migliorare l’operatività del sito siciliano.

Lo ha sottolineato durante un incontro nella città capitolina organizzato da Erg e Isab con la partecipazione dei rappresentanti di Lukoil. 

Il Gruppo Erg è attivo nella produzione e nella commercializzazione di energia termoelettrica,

vapore e gas. Le principali partecipazioni di ERG nel settore sono: ISAB Energy S.r.l.: produzione di energia

elettrica mediante una centrale (528 MW) che utilizza come combustibile gas ottenuto da un complesso processo di gassificazione dell’asfalto proveniente dalla Raffineria ISAB di Priolo (Sicilia);  ERG Power S.r.l.: società proprietaria della Centrale Nord del sito di Priolo (480 MW), comprendente l’impianto a ciclo

combinato alimentato a gas naturale e le preesistenti centrali a contropressione. Il Gruppo è attivo nel settore della Raffinazione costiera attraverso la joint venture con LUKOIL che controlla la raffineria

ISAB di Priolo, uno dei principali siti nel Mediterraneo sia in termini di capacità (320 migliaia di barili/giorno) sia in termini di complessità (indice di Nelson 9,3) e nel Downstream integrato, attraverso TotalErg,

joint venture con TOTAL, con una rete di circa 3.300 punti vendita e una quota di mercato

di circa il 12%, e tramite ERG Oil Sicilia (EOS), società che in data 1° aprile 2010 ha ricevuto per scissione il ramo d’azienda comprendente gli asset di ERG Petroli S.p.A. in Sicilia.

TotalErg opera anche nel settore della Raffinazione (Raffineria di Roma, gestita al 100%, e Raffineria Sarpom di Trecate partecipata al 26%).

Con oltre 7Twh di produzione termoelettrica ed oltre 500 GWh di produzione da fonti rinnovabili il gruppo Erg si colloca tra i primi dieci operatori di mercato nella produzione di energia elettrica in Italia.

E con un forte posizionamento in Sicilia. Il market share di posizionamento nell’isola evidenzia una fetta del 12%  per capacità e potenza efficienza netta mentre per la produzione netta si parla del 31%. “Gli investimenti realizzati permettono la copertura integrale del fabbisogno del sito industriale di Priolo (circa 80 MW elettrici e 300 t/h di vapore) e consentono al contempo ad Erg di assumere la dimensione di player nel mercato nazionale dell’energia elettrica e di gas”, sottolinea Tittoni, direttore Divisione Power & Gas Erg spa.

Non nasconde il momento critico il presidente di Erg Edoardo Garrone che spiega: “Anche il 2010 è stato caratterizzato da una empasse del sistema economico mondiale e in particolare di quello occidentale che, dopo la crisi finanziaria degli ultimi anni, ha dovuto fronteggiare per la prima volta lo spostamento dell’asse

delle attività economiche verso Est. La crisi ha messo in questi anni a dura prova gli Stati, i soggetti economici, le persone e, ciascuno a suo modo e secondo le proprie risorse, ha dovuto escogitare

nuove strategie per andare oltre e reinventare il proprio progetto di sviluppo”.

Autore: Alessandra Bonaccorsi

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com