Disegno legge sul commercio: arenato in aula il testo di riforma del commercio e dell’attività di panificazione

Profonda delusione di Confartigianato Sicilia per il blocco all’Assemblea regionale siciliana del disegno di legge sul commercio ed in particolare del Titolo nono “Attività di panificazione”. Dopo diversi incontri e audizioni con l’assessore regionale alle Attività produttive, Marco Venturi, nel corso dei quali si è trovata un’ampia convergenza con tutte le associazioni di categoria (Assipan Confcommercio, Confartigianato, Cna, Casartigiani, Claai, Fenapi, ) sulla legge che disciplina il settore, tutto si è fermato e nulla si sa della sorte del Testo. “Ci sembra quasi di essere i protagonisti della più classica delle commedie degli equivoci che va avanti dal 2009- ironizza Gaetano Marinetti, presidente regionale Confartigianato panificatori-. Ci incontriamo, parliamo, discutiamo, approviamo ma poi la politica si mette di traverso e frena l’operatività. L’assessore Venturi ci aveva assicurato che entro ottobre il disegno di legge sarebbe andato al voto in Aula. Ci chiediamo che fine abbia fatto. Per la categoria- aggiunge- è fondamentale mettere un freno alla liberalizzazione selvaggia ed all’abusivismo che dilaga sulle strade siciliane sotto gli occhi di tutti, anche delle autorità che poco intervengono ad arginare il fenomeno e a difendere di conseguenza i diritti dei venditori onesti”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com