Banche palermitane: è allarme “rapine”

Lo scorso giugno la Segreteria UILCA Palermo aveva già rilevato l’esigenza di una maggiore attenzione alla sicurezza nelle banche palermitane. Oggi più di ieri il problema è evidente, e la rapina di venerdì 14 u.s. ai danni della Banca Popolare Sant’Angelo ne è la prova chiara. I lavoratori avrebbero bisogno di maggiori sicurezze, perché è inaccettabile che qualcuno  si rechi a lavoro poi trovarsi minacciato e malmenato. Così come la clientela avrebbe l’esigenza di recarsi in banca per poter fruire dei servizi senza trovarsi coinvolta in situazioni pericolose. Riteniamo senz’altro indispensabile riprendere con urgenza il tavolo unitario con la Prefettura e con le forze dell’ordine, considerato che la gravissima crisi del nostro territorio espone ancor di più i lavoratori e la clientela delle banche a rischi per l’integrità psicofisica e per la vita stessa.     

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com