Cipe, Barone (Uil Sicilia): “Bene sblocco fondi Fas. Adesso è possibile riorganizzare il settore della Formazione”

“L’arrivo dei fondi Fas in Sicilia è una notizia importante. Finalmente, infatti, si potranno realizzare significativi interventi alle infrastrutture: primo fra tutti l’ammodernamento della rete ferroviaria”.

Commenta così Claudio Barone, segretario generale della Uil Sicilia, la decisione del Cipe di sbloccare i fondi Fas, e aggiunge: “I siciliani sino ad oggi hanno sofferto enormi disagi per un servizio ferroviario fatiscente e arretrato. Con questi interventi Ferrovie italiane non avrà più alibi e dovrà adeguare il servizio a un livello che consenta lo sviluppo dell’Isola. Ma sono altrettanto importanti i fondi destinati a coprire il debito sanitario. Ciò permetterà, infatti, di liberare il bilancio della Regione e avviare interventi già concordati con le organizzazioni sindacali”. E il leader della Uil precisa: “Chiediamo al governo regionale di recuperare subito quei 60 milioni necessari a completare il Piano per l’offerta formativa 2011, che non era stato possibile caricare sul Fondo sociale europeo. Adesso esistono le condizioni per una riorganizzazione del settore della Formazione professionale, senza però traumi e macelleria sociale”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com