Catania. Confidi e accesso a credito pmi, lunedì 27 giugno convegno Confeserfidi

Un convegno, organizzato da Confeserfidi, per spiegare quali siano, oggi, le modalità di accesso al credito delle Piccole e medie imprese dopo la riforma del Testo unico bancario e soprattutto quale ruolo venga svolto da Confidi vigilati  ed Enti pubblici.

L’incontro, che si propone come momento di confronto alto e fattivo tra politica, impresa, finanza e mondo delle professioni, si svolgerà lunedì 27 giugno, a partire dalle 14,30, nel centro congressi Le Ciminiere di Catania, sarà aperto dalle relazioni di Alessandro Pagano, della Commissione Finanze della Camera dei deputati, e dell’amministratore delegato di Confeserfidi Bartolo Mililli. Prima delle conclusioni, affidate a Mario Filippello di Assoconfidi Sicilia, si avvicenderanno prestigiosi relatori, come Luca Erzegovesi, dell’Università di Trento, che parlerà su I Confidi e gli enti pubblici partner per lo sviluppo economico del territorio, e Lorenzo Gai, dell’ateneo di Firenze, con una relazione su Garanzie personali a prima richiesta.

Estremamente interessanti, poi, gli interventi programmati, tutti di altissimo livello, anche istituzionale: Gaetano Armao e Marco Venturi, rispettivamente assessori regionali dell’Economia e delle Attività produttive, Giuseppe Castiglione, presidente dell’Unione province italiane, Giuseppe Pace, presidente di Unioncamere Sicilia, Nino  D’Asero, vicepresidente della commissione Bilancio dell’Ars, Nello Dipasquale, dell’Ufficio di presidenza dell’Anci nazionale.

Nel corso dell’incontro verrà offerto poi, con varie testimonianze, non soltanto il punto di vista dei confidi vigilati nel rapporto con le banche e gli enti pubblici, ma quello degli stessi istituti di credito e del mondo delle professioni, rappresentato tra gli altri da Margherita Poselli, presidente dell’ Odcec (Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili) di Catania. Il convegno, infatti, consente di acquisire crediti per la formazione professionale continua. Fra gli interventi anche quello di Franz Cannizzo, assessore alle attività produttive del Comune di Catania.

“Sarà dunque – ha spiegato Bartolo Mililli – un confronto a tutto campo che consentirà di mettere a punto interazioni e procedure capaci di rinsaldare, dal punto di vista del credito e in un momento così difficile, la rete di sostegno alle imprese siciliane, in particolare quelle piccole e medie”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com