Sicilia: appalti bloccati in attesa della riforma della legge. L’Ance Sicilia: “intervenga il governo regionale”

Diverse sezioni provinciali dell’Ufficio regionale gare della Sicilia non aggiudicano o non bandiscono più gare d’appalto in attesa che l’Ars vari la riforma che tende a arginare il fenomeno dei ribassi eccessivi.

Lo sostiene l’Ance Sicilia, denunciando che, parallelamente, in mancanza di chiarezza sulle norme da applicare, tutte le gare sono state aggiudicate senza la verifica sui ribassi anomali; fatto che sta spingendo le direzioni dei lavori a rassegnare le dimissioni, in quanto è impossibile realizzare opere con uno sconto del 57% sull’importo a base d’asta.

Sul piano politico, l’Ance Sicilia, che aveva auspicato un recepimento automatico nell’Isola della norma contenuta nel Decreto sullo Sviluppo del governo nazionale, rileva come nonostante gli atti amministrativi finora prodotti dall’assessorato regionale alle Infrastrutture, gli Urega continuino a trincerarsi dietro dubbi e a produrre aggiudicazioni “senza senso”, mentre il fatto che all’Ars siano stati presentati ben 400 emendamenti al disegno di legge di riforma proposto dal governo potrebbe essere letto ancora una volta come la volontà di talune forze politiche di non far passare le norme che bloccherebbero interessi illeciti e concorrenza sleale.

L’Ance Sicilia chiede al governo regionale di intervenire con urgenza sia per bloccare le aggiudicazioni “senza senso”, sia per pretendere con forza la verifica dei ribassi eccessivi, sia per dare indicazioni chiare agli Urega sul comportamento da adottare in termini di controllo di legalità e trasparenza per le gare in fase di aggiudicazione o prossime da esperire, al fine di scongiurare un gravissimo blocco del settore delle opere pubbliche.

E ai gruppi politici dell’Ars l’Ance Sicilia lancia un appello alla responsabilità, per la rapida approvazione di un testo di legge snello e che si limiti il più possibile al semplice recepimento della norma nazionale, evitando esercitazioni o sperimentazioni su una materia che conoscono poco e i cui risultati appaiono quanto meno dubbi, se non nocivi.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com