Sud: blog Micciche’ a Tremonti “basta luoghi comuni ignobili”

“Se il dibattito politico si trasforma nella fiera dell’ovvio, c’e’ il concreto rischio che anche le banalita’ si trasformino in elaborate teorie innovative, che il dovuto diventi una concessione e il normale l’anticamera dello straordinario. E questo, lo diciamo senza mezzi termini, significa prendere in giro la gente. Per esempio, le parole del ministro Tremonti sul Sud come problema per la crescita del Paese evidenziano con chiarezza questo preoccupante fenomeno”. Cosi’ il nuovo redazionale di StaffSud, i curatori di ‘Sud’, il blog del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e leader di Forza del Sud Gianfranco Micciche’.

“Che il Meridione sia una zavorra per lo sviluppo dell’Italia e’ un ignobile luogo comune – prosegue StaffSud -, una delle frasi fatte piu’ inflazionate dal dopoguerra ad oggi. Una mezza verita’ che un qualsiasi rappresentante delle istituzioni dovrebbe completare sottolineando come il Sud debba essere anche una preziosa risorsa. Un caleidoscopio di culture, intelligenze e passioni senza eguali, con punte di eccellenze straordinarie grazie alla quali l’Italia si e’ affermata e continua a farlo in Europa e nel mondo. Puntare il dito verso una classe dirigente che si e’ dimostrata oggettivamente scarsa – continua -, senza pero’ con coerenza affermare di essere stati dei complici occulti, attraverso certi comportamenti o non azioni, della situazione attuale, significa tentare di apparire come i piu’ furbi. E chi crede di essere il piu’ astuto di tutti, trovera’ sempre nella sua strada uno piu’  scaltro che lo ridicolizza”.

     Per i curatori del blog di Micciche’ “le parole, ormai, stanno a zero. Ne sono state spese cosi’ tante che il livello di saturazione e’ quasi vicino. E’ giunto il momento di passare ai fatti. Il ministro Tremonti ha parlato di una ricetta liberale, bene, finalmente. Noi siamo pronti a mescolare gli ingredienti. E come prima pietanza vorremmo che si servisse la sburocratizzazione. Passare dal modello amministrativo dell’autorizzazione a quello del controllo. Si faccia in modo – aggiungono – che lo Stato, le Regioni e i Comuni non sprechino piu’ il loro tempo ad autorizzare i cittadini a rispettare la legge, ma controllino, appunto, che questi la rispettino. Basta con lungaggini amministrative, basta con i tanti burocrati che bloccano tutto, fucina di inefficienza tangentizia. Se veramente Tremonti vuole aiutare il nostro Paese a crescere abbia il coraggio di ribaltare questa situazione. Sburocratizzare significa snellire, rendere limpido cio’ che oggi e’ troppo opaco. Si tratterebbe di riforma epocale, a costo zero, piu’ volte annunciata ma mai attuata. Chissa’ perche’. StaffSud – concludono – da’ al ministro Tremonti questo semplice ma concreto suggerimento. Dopo le chiacchiere e’ giunto il momento di agire, lo faccia senza indugi”. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com