Catania. Consegnate a Grammichele 73 borse di studio Unicredit agli studenti del liceo artistico regionale Libertini

Si è svolta al Liceo Artistico Regionale Raffaele Libertini di Grammichele la cerimonia di consegna agli studenti delle borse di studio stanziate dal consiglio d’istituto, utilizzando i fondi del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca destinati al diritto allo studio. Le borse di studio, 73 in tutto, sono state consegnate agli studenti attraverso i depositi a risparmio Genius Teen di UniCredit che ha voluto contribuire all’iniziativa del Liceo omaggiando le borse per custodire gli IPAD concessi dalla scuola ai 6 studenti che hanno presentato la media voti più alta.

Hanno partecipato alla cerimonia per il Liceo artistico il Preside, Massimo Inzirillo e il Direttore servizi generali amministrativi, Caterina Luisa Digeronimo e per UniCredit il direttore dell’Area Commerciale di Paternò e Caltagirone, Cesare Carletta e il gestore enti, Maurizio Cacciola.

Il responsabile dell’Area Commerciale UniCredit di Paternò e Caltagirone, Cesare Carletta, dalla quale dipende l’agenzia UniCredit di Grammichele che ha fortemente creduto nell’iniziativa con il liceo artistico, ha così commentato: “L’iniziativa ha come obiettivo quello di avvicinare i giovani ai servizi bancari per renderli fruitori consapevoli a partire già dalla giovane età. Siamo convinti che iniziare a gestire in maniera indipendente i risparmi sia molto semplice e Genius TEEN è stato pensato proprio in questa direzione. È un conto di deposito gratuito destinato ai ragazzi dai 13 ai 17 anni che prevede anche una carta bancomat e una carta prepagata gratuite. Poter dare questi premi valorizzando poi il merito dei ragazzi conseguito negli studi è per noi una grande soddisfazione. Intendiamo ulteriormente rafforzare la nostra vicinanza all’istituto scolastico di Grammichele con altre iniziative, quali visite guidate in filiale e corsi di educazione bancaria e finanziaria, che svolgeremo nei prossimi mesi”.

Il Dirigente scolastico, Massimo Inzirillo, nel presentare l’iniziativa ha così commentato: “ Riteniamo che i fondi concessi dal Miur, attraverso l’USP di Enna, siano stati utilizzati in maniera assolutamente soddisfacente. Siamo  felici, infatti, di offrire questo contributo concreto alle famiglie  rappresentativo del diritto allo studio,  irrinunciabile per chiunque,  sposando  nel contempo in pieno le finalità che il Ministero  della Pubblica Istruzione si  è prefisso  di raggiungere nei confronti delle scuole paritarie”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com