Ragusa. Pmi in grave difficoltà anche a Ispica, si riunisce il coordinamento comunale della Cna

La difficile situazione economica nella quale versano molte imprese soprattutto del comparto delle costruzioni ha indotto il coordinamento ispicese della Cna a fare il punto sulla situazione analizzando a fondo le possibili soluzioni per dare una boccata di ossigeno alle piccole e medie imprese presenti sul territorio. “In questi giorni – afferma il presidente della Cna di Ispica, Giovanni Betta – notiamo una particolare situazione di disagio per tante imprese costrette a ridurre anche il personale a causa della diminuzione delle commesse di lavoro da parte dei privati e a causa di un consistente decremento della liquidità necessaria per la sopravvivenza di tutti i settori imprenditoriali”.

Il presidente Betta, insieme con il responsabile cittadino Carmelo Caccamo, ha messo subito in luce la possibilità di avviare una svolta sostanziale in città  attraverso un progetto di sviluppo inseguito da anni dalla Confederazione degli artigiani. Con la Gazzetta ufficiale del mese di dicembre del 2010 si è conclusa, infatti, una prima tappa fondamentale per la realizzazione della zona artigianale ritenuta da tutti gli operatori un volano di sviluppo in grado di impegnare i vari settori imprenditoriali della città in questa grande scommessa.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com