Fermi bus, treni, metropolitane e pullman

Sciopereranno giovedì 31 marzo anche in Sicilia, i lavoratori del settore dei trasporti in occasione dello sciopero nazionale di 24 ore indetto dalla Fit Cisl, Filt Cgil, Uiltrasporti Orsa, Faisa, Fast, nell’ambito della vertenza per il rinnovo del contratto di mobilità e contro i tagli nazionali al trasporto locale. A fermarsi il 31 marzo saranno gli addetti del trasporto pubblico locale extraurbano, il primo aprile 2011 il restante personale del trasporto pubblico locale urbano, fermi dunque autobus, tram e metropolitane, e dalle ore 21 del 31 marzo 2011 alle ore 21 del 1° aprile 2011 il personale ferroviario.  “Il rinnovo del contratto della mobilità – spiega Amedeo Benigno Segretario Generale Fit Cisl Sicilia – assume una maggiore rilevanza in Sicilia dove pesa un forte deficit infrastrutturale. Auspichiamo che la Regione e l’Azienda ferroviaria giungano alla firma del contratto di servizio, e che Anav e Astra si convincano che la strada del rinnovo è l’unica via percorribile”.   I sindacati chiedono al governo nazionale il reintegro di 475 milioni di euro a favore del settore, tutto per dare a tutto il trasporto pubblico. Il ripristino delle risorse finanziarie tagliate, spiegano i sindacati, è indispensabile per dare a tutto il trasporto pubblico locale una prospettiva e per evitare che vengano ridotti treni ed autobus, aumentate le tariffe e licenziati i lavoratori.  

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com