Siracusa. Unicredit: il comune di Ribera si dota del mandato informatico per la gestione della tesoreria

Il Comune di Ribera si è dotato in questi giorni del mandato informatico per la gestione dei flussi di tesoreria grazie alle recenti innovazioni tecnologiche previste dal servizio di tesoreria gestito da UniCredit. Sono numerosi i vantaggi offerti dal mandato informatico che consente di effettuare in modalità on line i trasferimenti degli ordinativi di pagamento e di riscossione fra l’ente e la Banca tesoriera, eliminando così l’operatività manuale del cartaceo. Questa nuova modalità di trasmissione assicura condizioni di certezza delle informazioni, continuità dei dati nel passaggio tra i diversi sistemi informativi, efficacia dei controlli e rapidità nell’esecuzione degli ordini che sono garantiti ora dalla firma digitale.

“Il mandato informatico è una grande opportunità per gli enti locali e le pubbliche amministrazioni in Sicilia. Si tratta – ha detto Nino Ruvolo, dirigente UniCredit con responsabilità sugli Enti – dell’evoluzione di un processo di miglioramento tecnologico che la banca ha già iniziato da tempo e che è finalizzato a migliorare, velocizzare e rendere più sicura la gestione delle tesorerie offerta dalla nostra Banca. Intendiamo quindi mandare definitivamente in pensione il mandato cartaceo ma ci occorre, per fare questo, la collaborazione degli enti nei confronti dei quali stiamo facendo un’opera di sensibilizzazione”.

L’intento di UniCredit è dunque quello di estendere il mandato informatico, al momento già attivo in quindici amministrazioni locali siciliane anche agli altri enti nei confronti dei quali svolge il servizio di tesoreria. Oggi UniCredit svolge nella regione 629 servizi di cassa e 249 servizi di tesoreria, fra cui 130 Comuni, 5 Province, 2 Università, 7 Aziende sanitarie, 6 Camere di Commercio, 332 istituti scolastici e 57 enti ecclesiastici e opere pie. In provincia di Agrigento la banca svolge il servizio di tesoreria per la Provincia regionale, per 21 Comuni e per l’Azienda sanitaria provinciale e il servizio di cassa per conto di 33 istituzioni scolastiche.

“L’Amministrazione Comunale di Ribera – sottolinea il Sindaco Carmelo Pace – dotandosi, fra i primi comuni in Sicilia, del mandato informatico con firma digitale si conferma attenta e sensibile a quelle innovazioni tecnologiche in grado di saltare agilmente i passaggi burocratici e rendere un servizio ai fornitori, ma anche ai propri dipendenti. Si tratta di un servizio – ha aggiunto il primo cittadino – che permette all’Amministrazione di verificare giornalmente la propria situazione di cassa e, di conseguenza, adottare appropriate scelte contabili ed amministrative. Il mandato informatico vuol pure essere un sostegno concreto all’impresa poiché il servizio consente ai fornitori celerità e certezza nei pagamenti”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com