Mafia: infiltrazioni in economia, venerdì e sabato se ne parla a Palermo

La stipula dei protocolli di legalita’ ai fini della prevenzione antimafia, l’ampliamento dei poteri di sequestro e di confisca nell’ambito della lotta alla criminalita’ organizzata, l’efficacia degli strumenti legislativi e operativi nella lotta alle mafie anche nel nord del paese, il livello di infiltrazione criminale nell’economia e l’atteggiamento delle banche nella lotta al riciclaggio.

Sono questi gli argomenti che saranno trattati da studiosi, magistrati e imprenditori nell’ambito del convegno che si aprira’ domani alle 15 nell’Aula magna del Palazzo di giustizia di Palermo e che continuera’ sabato nella stessa sede. L’iniziativa, organizzata dal Consiglio superiore della magistratura, il Dipartimento degli Studi europei e dell’Integrazione internazionale

dell’Universita’ degli Studi di Palermo e dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati, si propone di analizzare criticamente sia l'”arsenale normativo” per prevenire e reprimere le infiltrazioni criminali nelle attivita’ economiche, sia le tecniche e le prassi di intervento in tale campo da parte dell’autorita’ giudiziaria.

Nella giornata di domani sono previsti, tra gli altri, gli interventi di Francesco Greco, procuratore aggiunto a Milano, di Paolo Ielo, ora sostituto procuratore a Roma, Gaetano Paci, pm antimafia a Palermo, di Alberto Alessandri, docente di diritto penale all’Universita’ Bocconi di Milano. La presenza della criminalita’ organizzata nelle regioni del Nord, e in particolare in

Lombardia, sara’ oggetto di attenta analisi nelle due giornate di studio. Sabato mattina ne discuteranno Ilda Boccassini, procuratore aggiunto della Direzione distrettuale antimafia di Milano; Lucia Lotti, procuratore a Gela; Alberto Cisterna, sostituto procuratore della Direzione nazionale antimafia; Francesco Crimaldi, presidente dell’Aiop di Caltanissetta; Giovanni Fiandaca, docente di diritto penale nell’Universita’ di Palermo; Ivan Lo Bello, presidente di Confindustria Sicilia; Giosue’ Marino, assessore regionale Energia e rifiuti; Antonello Montante, delegato nazionale di Confindustria per la legalita’; Elio Sanfilippo, presidente della Lega delle cooperative. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com