L’Acqua Geraci investe nell’energia solare. Installato impianto fotovoltaico nello stabilimento di Castelbuono

 L’Acqua Geraci investe un milione di euro per sviluppare una politica all’insegna dell’ecologia producendo attraverso fonti rinnovabili energia elettrica da utilizzare per la propria azienda. Il progetto e il cospicuo investimento, che l’azienda ha sostenuto senza attingere a finanziamenti pubblici, interessa l’insediamento sito a Castelbuono dove sono stati installati da parte della SolarSystem 580 pannelli solari. “La scelta di ricorrere al fotovoltaico – afferma l’amministratore Giuseppe Spallina – è in linea con la filosofia aziendale, da sempre attenta al rispetto dell’ambiente. Tutelare l’ambiente significa per l’Acqua Geraci tutelare anche il proprio prodotto. A ciò va anche aggiunto che La sostenibilità  costituisce un importante elemento di innovazione”. L’impianto fotovoltaico, integrato architettonicamente, è il frutto di una significativa operazione di recupero strutturale ma soprattutto ambientale perché i pannelli solari installati hanno sostituito oltre 1500 metri quadrati di eternit. “Apprezzo l’impegno di un imprenditore illuminato come Spallina che sta investendo sull’energia alternativa all’interno del Parco delle Madonie. La scelta dell’azienda che imbottiglia l’Acqua Geraci – dichiara il Sindaco di Castelbuono Mario Cicero – è importante perché contribuisce a rendere sempre più pulito il nostro mondo.  Ci fa piacere confrontarci con la Terme di Geraci  Siculo anche perché la politica ha il compito di volare alto dialogando con le imprese e gli imprenditori ai quali non si deve sostituire”.

 L’impianto

I lavori eseguiti hanno visto l’installazione di  pannelli solari realizzati in silicio amorfo a film sottile a tripla giunzione. Questo modulo, di nuova generazione, è privo dello strato di vetro superiore che garantisce una produzione minima adeguata anche in condizioni atmosferiche non favorevoli riuscendo a sfruttare i periodi a minore intensità luminosa come l’alba e il tramonto.  Grazie a una produzione media annua attesa di circa 116 kWp, equivalente al fabbisogno di energia elettrica di 50 famiglie, l’impianto coprirà oltre il 16% dei consumi dell’azienda. Sul piano del beneficio ambientale, l’impianto consentirà un risparmio annuo di circa 3 tonnellate equivalenti di petrolio (tep) e una riduzione annua di 170 tonnellate di emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, l’equivalente ecologico di 200 alberi piantati. Una risposta concreata quindi, da parte della Terme di Geraci Siculo, ai principi ispiratori del protocollo di Kyoto del 1997 che prevede la riduzione di emissioni di gas ad effetto serra quali l’anidride carbonica (CO2) tramite la riduzione delle emissioni inquinanti e il risparmio energetico.

Autore: Andrea Naselli

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com