Affitti, prezzi in calo in alcune città. Roma batte Milano

A Cagliari, Genova e Napoli i canoni di affitto sono diminuiti piu’ che in altre citta’ italiane nel primo semestre di quest’anno mentre Ancona, Trento e Roma sono quelle che hanno registrato gli incrementi maggiori. E’ quanto emerge da un rapporto sugli affitti presentato oggi da Solo Affitti. Lo studio, realizzato insieme a Nomisma, rileva come in Italia ci sia stato un abbassamento medio dei canoni di locazione dell’1,9%, superando anche il 3% nel caso di abitazioni con garage. Il mercato della locazione mostra un trend di stabilita’ nei capoluoghi di regione italiani con un calo dei contratti nelle zone di pregio. Flessione record degli affitti a Cagliari. Nei primi sei mesi dell’anno, rispetto allo stesso periodo del 2009, nel capoluogo sardo si sono spuntati prezzi mediamente piu’ bassi del 10,7%. Sensibile il calo registrato anche a Genova (-8,3%), cosi’ come a Napoli (-7,6%). Tra i capoluoghi di regione esaminati da Solo Affitti i canoni sono diminuiti anche piu’ del 5% a Bari (-6,6%) e Bologna (-6%). Spostamenti minimi rilevati a Milano (-1,1%), Venezia (-1,2%) e Firenze (-1,4%). Ancona e’, invece, il capoluogo di regione dove i prezzi degli affitti si sono incrementati di piu’: +5,2%. Canoni piu’ alti del 4,1% a Trento e del 3,6% nella Capitale. Piccole variazioni a Palermo e Torino (+ 1%). Sul fronte dei prezzi Roma batte Milano. Mediamente un affitto a Roma costa dai 30 agli 80 euro in piu’ che a Milano. Sia nella Capitale che nel capoluogo lombardo i prezzi si aggirano sui 1.000 euro. Secondo il rapporto Nomisma-Solo Affitti, il canone mensile medio per un’abitazione arredata a Roma e’ di 987 euro contro i 957 di Milano. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com