Siracusa. Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese siracusane con 479 mila euro la Provincia ha smosso finanziamenti per 6 mln di euro

In provincia  di Siracusa un ottimo esempio di sinergia tra le istituzioni a favore delle imprese. Nella Sala Stampa del Palazzo del Governo di Siracusa sono stati illustrati i risultati del Fondo di Garanzia istituito nel novembre del 2009 da Provincia e Camera di Commercio.  E’ stato il Presidente della Provincia Regionale, Nicola Bono, con l’assessore allo Sviluppo economico, Niki Paci, il vicepresidente della Camera di Commercio, Pippo Gianninoto a illustrare agli operatori della comunicazione, i risultati ottenuti e i riscontri da parte delle PMI.

” Con questo Fondo, assegnato ai nove consorzi Fidi aderenti e con una spesa di 479 mila euro – ha detto Bono – abbiamo attivato un sistema per incrementare le garanzie delle piccole e medie imprese in difficoltà che ha consentito l’erogazione di quasi sei milioni di euro, utili per agevolare l’economia del territorio e sostenere l’occupazione. Sono state ben 115 le imprese della provincia che hanno potuto beneficiare del Fondo di Garanzia comune. Un’iniziativa ideata per la prima volta in questa provincia e che altre realtà stanno ora adottando per uscire dal periodo di crisi”.

Eugenio La Terra, responsabile delle relazioni istituzionali di Confeserfidi 107, ha sottolineato l’eccezionale valenza dello strumento di politica economica grazie al quale oltre cento imprese della provincia di Siracusa hanno ottenuto un accesso al credito più agevole e vantaggioso. 

“Siamo orgogliosi- ha detto La Terra-  di sottolineare che oltre il 50% dei finanziamenti erogati dai nove confidi aderenti al Protocollo d’Intesa con Provincia e Camera di Commercio sono stati garantiti da Confeserfidi.

Grazie al nostro consorzio sono stati immessi nel tessuto economico della provincia aretusea quasi due milioni di euro, a condizioni di assoluto vantaggio per gli imprenditori che hanno ricevuto gli affidamenti.  

Nell’esprimere vivo apprezzamento per la sensibilità dimostrata dagli amministratori provinciali e dalla Camera di Commercio, auspichiamo che gli stessi vogliano ulteriormente implementare il fondo di garanzia- ha aggiunto La Terra- , per consentire ad altri imprenditori di avvalersi dell’importante strumento agevolativo anche per superare le difficoltà congiunturali legate alla dura crisi economica che attanaglia il nostro territorio.

Da parte nostra continuiamo a sostenere le imprese con i mezzi a nostra disposizione e, soprattutto, con la professionalità e la trasparenza che hanno fatto del nostro consorzio il principale confidi siciliano”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com