Alluvioni, l’Ordine degli Ingegneri di Messina chiede l’attivazione dei radar

Da un anno i 4 radar in dotazione della Protezione civile regionale sono ancora inutilizzati. L’Ordine degli ingegneri di Messina punta il dito contro il governo regionale e in una lettera inviata al presidente Lombardo chiede l’installazione immediata di 2 prototipi radar messi a punto dal Politecnico di Torino per creare una rete di monitoraggio delle precipitazioni piovose. L’attivazione delle apparecchiature non prevede particolari strutture di installazione né opere particolari. Molto semplicemente, dovranno essere individuate 2 aree (terrazze, tetti o piani) che siano facilmente accessibili e dotate di collegamento alla rete elettrica. “L’obiettivo -spiega Santi Trovato, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Messina- è una maggior tutela del territorio in fase di pre-emergenza per favorire interventi mirati nelle zone più esposte ed evitare che dopo le calamità si piangano vittime innocenti, si contino danni ingenti e ci si renda conto che le costosissime costruzioni post-emergenza salvaguardano spesso l’interesse di pochi ma non la collettività”.

Autore: Elisabetta Raffa

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com