Messina.Il presidente dell’Ordine degli Ingegneri ricorda le vittime dell’alluvione del 2009 e presenta un progetto pilota per il monitoraggio delle piogge

Il presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Giovanni Rolando oggi a Giampilieri per ricordare le vittime dell’alluvione del 2009 e per confermare l’impegno e la vicinanza degli ingegneri italiani. Ad accompagnare l’ingegner Rolando, anche il professor Perona del Politecnico di Torino che ha messo a punto un progetto pilota per il monitoraggio delle precipitazioni su ampie porzioni di territorio ed in particolare per le aree a rischio più estese, che prevede l’uso di piccoli radar in banda X ad alta risoluzione spaziale e temporale, a basso costo e ad impatto ambientale minimo. “La richiesta di inserimento nella rete di monitoraggio sperimentale dei radar a banda X -annuncia Santi Trovato, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Messina- sarà portata avanti con l’intenzione di proporre un’azione concreta tesa ad un maggior controllo e tutela del Territorio in fase pre-emergenza. Aspetto questo indispensabile per favorire interventi mirati nelle zone più esposte, rifuggendo da inutili finanziamenti a pioggia e sperpero di denaro di cui non si sente certamente  bisogno, soprattutto in una fase di grave crisi economica come quella che stiamo vivendo”.

Autore: Elisabetta Raffa

Condividi questo articolo su
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
x
BUONE FESTE
A TUTTI I LETTORI LA REDAZIONE AUGURA BUON NATALE E UN FELICE ANNO NUOVO!