Italia-Libia: distretto pesca Mazara “mettere punto a guerra senza fine”

“Bisogna mettere un punto ad una guerra senza fine. E’ necessario un accordo autorevole, duraturo ed economico-finanziario di cooperazione scientifica tra Italia e Libia”. Lo dice all’ITALPRESS il presidente del Distretto Produttivo della Pesca di Mazara del Vallo, Giovanni Tumbiolo, commentando la notizia secondo cui il peschereccio “Ariete” ieri sera e’ stato mitragliato da una motovedetta libica. “E’ necessario dare seguito al trattato di amicizia dell’agosto 2008 fra Italia e Libia. Finora sono passati due anni invano”, dice Tumbiolo, che conclude con la solidarieta’ ai pescatori coinvolti e all’armatore, “una famiglia perbene di lunga tradizione in mare”.

(ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com