Fiat: stop della produzione ieri pomeriggio a Termini Imerese per lo sciopero Fiom

Stop della produzione oggi pomeriggi alla Fiat di Termini Imerese per l’alta adesione dei lavoratori allo sciopero indetto dalla Fiom. In mattinata la produzione si era attestata intorno al 40%. Piu’ alta ancora, informa  il sindacato,  e’ stata la partecipazione allo sciopero nelle ditte dell’indotto. Di mattina si e’ tenuta, inoltre, nel giardino comunale della citta’ l’assemblea aperta promossa dal sindacato, che ha visto la partecipazione di oltre 500  persone e le conclusioni del segretario generale nazionale, Maurizio Landini. Giovanna Marano, segretaria generale della Fiom Sicilia, ha detto: “Ci spiace che in questa sede sia mancato il confronto col governo regionale.. Ci aspettiamo comunque- ha aggiunto- che l’esecutivo siciliano metta in campo tutta l’iniziativa possibile affinché ci sia un’accelerazione nella ricerca di una soluzione per lo stabilimento”. Sui  “tempi stretti” ha posto l’accento anche Roberto Mastrosimone, segretario della Fiom di Palermo. “Il 31 dicembre del 2011 incombe- ha sottolineato Mastrosimone- abbiamo quindi bisogno di una soluzione che sia immediata e adeguata”. Mastrosimone ha aggiunto che “il presidente Raffaele Lombardo deve chiarire ai lavoratori se la soluzione che ha annunciato piu’ volte e’ reale e adeguata. Si apra allora il tavolo- ha sottolineato- e si definisca subito il percorso, per come i tempi stretti impongono”. Per il segretario della Fiom di Palermo “la Fiat ovviamente deve stare al tavolo e impegnarsi affinché si possa ristabilire un futuro positivo per lo stabilimento di Termini Imerese e per i suoi lavoratori”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com