Enna. La società Sicilia Ambiente avvia procedure di licenziamento per 473 persone

Concessionaria del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti per la provincia di Enna, ha avviato le procedure di licenziamento di 473 dipendenti, in seguito alla decisione del consiglio di amministrazione di porre in liquidazione la societa’ stessa. Lo rende noto la Cgil che con  la segretaria generale, Mariella Maggio, e  Michele Pagliaro, della segreteria regionale  parla di “immobilismo del sistema rifiuti in Sicilia”, di  “novita’ introdotte dalla riforma che non decollano  con il rischio, come dimostra il caso di Enna, di vedere aggravarsi  i problemi”. I due esponenti della Cgil rilevano che “vicende analoghe potrebbero verificarsi anche nelle altre province e che adesso,  ad Enna,“oltre che dal punto di vista occupazionale la situazione rischia di degenerare anche sul fronte della tutela della salute pubblica”. Maggio e Pagliaro sollecitano dunque l’intervento “tempestivo e concreto”del presidente della Regione “affinche’ tutta la problematica trovi una soluzione positiva in direzione della salute, della tutela dell’ambiente, dello sviluppo e della crescita economica in un settore per certi verso strategico”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com