Messina. Inaugurata la mostra internazionale itinerante “La complessità del progetto contemporaneo per un’architettura responsabile”

Parte da Messina la “Mostra internazionale itinerante permanente”, promossa dalla sezione locale dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura. In esposizione fino al 25 luglio presso il Salone della Borsa della Camera di Commercio i progetti più recenti di architetti di fama mondiale. Titolo della mostra “La complessità del progetto contemporaneo per un’architettura responsabile”, che offre ai visitatori le immagini dei lavori di personalità come Renzo Piano, Thomas Herzog, Paolo Soleri, Philippe Samyn, Michael Hopkins, Emilio Ambasz, Joachim Eble, Massimo Pica Ciamarra, Herbert Dreisetl, Gernot Minke, Mario Cucinella, Alexandros Tombasiz, Tadao Ando, George W.Reinberg e molti altri. “Il progettare all’inizio del terzo millennio -spiega l’architetto Anna Carulli, presidente dell’InBar di Messina- si coniuga ineluttabilmente con complessità e responsabilità il cui fine è la costruzione dell’abitare, cioè la realizzazione di un ambiente urbano o di un paesaggio sensibile alla verifica dei problemi dell’esistenza. La figura dell’architetto come responsabile quindi, delle modificazioni ambientali. L’architettura -conclude Carulli- non è una scatola vuota, ma è rivolta alle esigenze e alle necessità dell’uomo contemporaneo”.

Autore: Elisabetta Raffa

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com