Palermo. Il Comune di Termini Imerese ha avviato la sperimentazione di Dedalus, il social enterprise 2.0 per la Pubblica Amministrazione

E-democracy, social network, trasparenza, amministrare 2.0 e dialogo sono le parole chiave del progetto di sperimentazione, a costo zero per Termini Imerese, che il Sindaco Salvatore Burrafato ha voluto fortemente realizzare.“L’Amministrazione Comunale di Termini Imerese, ha detto Burrafato, intende favorire la promozione della città e renderla più dinamica attraverso un rapporto diretto con gli utenti che si traduca in una partecipazione attiva soprattutto dei giovani” “Siamo consapevoli – ha precisato Burrafato – che l’utilizzo delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione sta profondamente cambiando no solo il modo di apprendere, di lavorare e di comunicare di ciascun individuo ma, in chiave pubblica, può contribuire a rendere più efficiente il rapporto tra pubbliche amministrazioni, cittadini e imprese”.La sperimentazione durerà 100 giorni e sarà condotta dai partner tecnologici Lipari Concetta, azienda palermitana che offre soluzioni e servizi ad enti pubblici e aziende nel settore della comunicazione e dell’innovazione tecnologica, e SI.net Servizi Informatici, azienda di Legnano specializzata nella gestione di progetti innovativi nell’ambito della Pubblica Amministrazione. I due partner già collaborano insieme per la progettazione, realizzazione e distribuzione di un sistema integrato di interazione con il Cittadino attraverso strumenti di social network.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com