Le navi Tirrenia andranno a Coca Cola

Anche la famiglia Busi, proprietaria della Sibeg Srl imbottigliatore dei prodotti a marchio The Coca-Cola Company per la Sicilia, con Acies Srl entra, con una quota del 3%, in Mediterranea holding di navigazione, società partecipata dalla Regione Sicilia e dagli armatori Salvatore Lauro e Alexandros Tomasos. Mediterranea holding di navigazione partecipa alla gara per la privatizzazione di Tirrenia e Siremar. “La proposta ad entrare nella holding  ci è pervenuta dagli armatori  Salvatore Lauro e Alexandros Tomasos”  spiega Luca Busi amministratore delegato di Sibeg Srl. Abbiamo studiato le carte e ci hanno convinto diversi fattori, tra questi che il progetto, nato in Sicilia, avrà ricadute positivamente significative sul territorio. Siamo molto attenti a quanto succede in questa regione e ci è sembrata da subito una operazione sana che lavora per lo sviluppo delle infrastrutture della Sicilia a favore del comparto industriale e non solo.  La presenza della Regione all’interno della holding – chiosa Luca Busi – rafforza l’operazione in corso”.

Un’operazione che potrebbe portare vantaggi anche alla Sibeg in termini di trasporto della merce o di possibile sviluppo dei prodotti.

La Tirrenia “non naviga in buone acque”: si parla di un debito di 500 milioni di euro. Ma l’imprenditore bolognese minimizza: “Gli azionisti di Mediterranea hanno una grande esperienza. Sono certo che anche i passaggi più complessi e più delicati possono essere risolti. C’è quindi la capacità necessaria per privatizzare l’azienda statale”.

Il 28 giugno sarà una data importante per il futuro della Tirrenia. Per Mediterranea c’è tra l’altro un unico competitor, il fondo Cinven che pare però voglia ritirarsi.

Non resta che attendere l’evolversi degli eventi.

Autore: Alessandra Bonaccorsi

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com