Messina.Tassa per l’attraversamento dello Stretto, i camionisti minacciano il blocco

Il nuovo ticket di attraversamento per chi arriva o parte da Messina attivato meno di due settimane fa dal sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca non piace proprio alle associazioni di autotrasportatori Aias, Assiotrat e Fai Sicilia, che minacciano di bloccare lo Stretto il 22 giugno prossimo per protestare contro una tassa che ritengono ingiusta. Il cosiddetto “Ecopass” prevede il pagamento di 1 euro e 50 per le auto, 5 euro per gli autocarri e 8 euro per Tir e autoarticolati. In 11 giorni sono passati dalla città 14.497 macchine, 5.351 autocarri e 8.524 tra Tir e autotreni e sono entrati nelle casse di Palazzo Zanca poco meno di 117 mila euro. Una cifra inferiore alle previsioni (si contava su una media di 25 mila euro al giorno), ma che in ogni caso sarà destinata esclusivamente alla mobilità ed alla viabilità urbana, visto i costi pesantissimi in termini di vite umane, sicurezza e salute che i messinesi hanno pagato in prima persona negli ultimi 40 anni. Il prefetto Francesco Alecci e l’assessore regionale alle Infrastrutture Luigi Gentile stanno tentando una mediazione per tentare di scongiurare il blocco delle merci. Sono state convocate due riunioni, il 21 giugno a Messina ed il 22 a Palermo, ma all’ipotesi di blocco degli autotrasportatori il sindaco Buzzanca ha risposto promettendo di chiudere ai mezzi pesanti la città.

E.R.

Autore: Elisabetta Raffa

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com