Agricoltura: progetto in Sicilia per aggregazione cantine sociali

Con l’avviso pubblico per la manifestazione di interesse, pubblicato oggi sul sito della Regione siciliana, parte il progetto di riorganizzazione del sistema cooperativistico viticolo regionale. “Sono due gli obiettivi principali di questo intervento – spiega Titti Bufardeci, assessore regionale alle risorse agricole – che serve a fronteggiare l’attuale crisi del settore:il primo consiste nel promuovere l’aggregazione delle cooperative cantine sociali vitivinicole esistenti per creare strutture di maggiori dimensioni in termini di capacita’ di ammasso di uve e di ettari di vigneto, aziende, quindi che siano in grado di competere sui mercati. In alternativa, il progetto consentira’ alle cantine il miglioramento della loro efficienza aziendale, anche attraverso la costituzione di forma di aggregazioni quali Organizzazioni di produttori o l’adesione ad altre forme di aggregazione”. Con il piano di riorganizzazion e, si punta a garantire il reddito al viticoltore, falcidiato dalla crisi economica, ridurre i costi di produzione in vigna e in cantina, valorizzare e rendere competitivo il vino base, aumentare la quota di vendita dei vini di qualita’ e dei vini prodotti con uve coltivate con metodo biologico. Per la realizzazione degli interventi le cooperative potranno beneficiare di agevolazioni nella forma di sovvenzione diretta sia a titolo di contributo in conto capitale sia a titolo di assistenza tecnica. Con un tetto massimo di 500 mila euro. La pubblicazione dell’avviso non assume valore vincolante ne’ per l’Amministrazione, ne’ per il sottoscrittore, tuttavia, la presentazione della domanda di manifestazione di interesse, costituisce condizione di accesso per la partecipazione al successivo bando.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com