Commercio: fondo regionale, proroga commissariamento straordinario

Salvatore Lanzetta, dirigente dell’assessorato regionale alle Attivita’ produttive, e’ stato riconfermato per altri 30 giorni commissario straordinario del Fondo del commercio. Lo stabilisce il decreto firmato dal presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, su proposta dell’assessore regionale alle Attivita’ produttive, Marco Venturi. Lanzetta era stato nominato il 15 febbraio di quest’anno “con il compito di provvedere all’adozione degli atti deliberativi di competenza del Comitato per il commercio, riguardanti la concessione delle agevolazioni in favore delle imprese, giacenti e gia’ istruite presso l’Istituto gestore del fondo stesso, Banca Nuova”.

“In attesa di potere procedere alla ricostruzione del Comitato per il commercio – afferma Lombardo – e in considerazione del fatto che ancora 160 istanze risultano in corso di istruttoria, abbiamo ritenuto opportuno provvedere ad una proroga di 30 giorni per consentire al commissario straordinario di procedere alle delibere di quante piu’ pratiche possibili. Si tratta, infatti, di risorse ed interventi economici molto attesi dal tutto il tessuto economico e produttivo”.

     “Nel corso dell’attivita’ di commissariamento complessivamente  sono state deliberate 412 pratiche – aggiunge Venturi – e sono state impegnate risorse del Fondo per poco piu’ di 4 milioni che hanno attivato finanziamenti per circa 34 milioni di euro”. I destinatari sono prevalentemente le piccole e medie imprese siciliane, diverse le tipologie di intervento: dal finanziamento a tasso agevolato con fondi regionali fino al 75% ai contributi in conto interessi e in conto capitale; dai contributi in conto canoni sui contratti di locazione a quelli in conto interessi per operazioni di “credito di avviamento” e “credito di esercizio”; dai contributi in conto interessi per operazione di anticipazione a fronte della cessione di crediti commerciali ai contributi in conto interessi per il ripianamento delle esposizioni debitorie. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com