Mafia: Misuraca “e’ in grande difficoltà e reagisce vigliaccamente”

“La verita’ e’ che negli ultimi anni sono stati toccati grandi interessi mafiosi. La verita’ e’ che negli ultimi anni la mafia sta perdendo alcune delle sue tradizionali roccaforti. E tra queste quelle del mondo imprenditoriale siciliano che, con grande coraggio e determinazione, si e’ ribellato all’oppressione criminale rifiutando culturalmente la mafia e costringendola all’angolo. Per questo oggi i mafiosi provano a intimidire la parte sana della societa’ meridionale, inclusa la magistratura nissena impegnata in delicatissime indagini e la procura di Reggio Calabria”. Lo ha detto il parlamentare nazionale del Pdl, Dore Misuraca, in seguito alle minacce rivolte al procuratore di Caltanissetta, Sergio Lari; a quello di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone; al presidente di Confindustria Sicilia, Ivan Lo Bello, ed al presidente della Camera di Commercio nissena, Antonello Montante.

“La verita’, come diceva Antonio Gramsci ‘e’ sempre rivoluzionaria’. E la verita’ – aggiunge Misuraca – e’ che oggi la mafia e’ in grande difficolta’ e reagisce vigliaccamente al netto rifiuto di sottomissione della societa’. Dinnanzi a tale tracotanza – conclude Misuraca  – bisogna rispondere con un fronte comune di tutte le forze politiche e di tutte le istituzioni che insieme potranno inferire il colpo mortale alla mafia”.(ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com