Unioncamere Sicilia, dal primo aprile l’impresa nasce in un giorno

Vita più facile per le quasi 500 mila imprese registrate presso le nove Camere di commercio siciliane. Da domani, primo aprile, presso tutti gli enti camerali infatti scatta l’obbligo della Comunicazione Unica, la nuova modalità  che consente in un solo passaggio di costituire un’impresa o di effettuare qualche variazione su quelle esistenti. Dopo una fase sperimentale, le camere di commercio siciliane sono pronte alla nuova rivoluzione che accorcia i tempi degli iter burocratici e semplifica gli adempimenti.

Nello specifico, la Comunicazione Unica (chiamata dagli addetti ai lavori anche ‘ComUnica’) è la procedura attraverso la quale le nuove imprese potranno essere operative in un giorno e assolvere, al massimo in 7 giorni, gli adempimenti dichiarativi verso Registro delle Imprese, Inps, Inail e Agenzia delle Entrate mediante la presentazione di un modello informatico unificato indirizzato (per via telematica o su supporto informatico), alla sola Camera di commercio competente per territorio. In pratica, gli enti camerali diventano l’unico front office per tutte le registrazioni ai fini dell’attribuzione del codice fiscale e/o della partita Iva (Agenzia delle Entrate) e per l’iscrizione al Registro delle imprese, ma anche ai fini, previdenziali (Inps) e assicurativi (Inail).

«È uno strumento rivoluzionario che facilita la vita alle imprese di tutt’Italia», dice il presidente di Unioncamere Sicilia, Giuseppe Pace. «La Comunicazione unica, frutto di un lavoro di squadra tra diversi enti», aggiunge Pace, «acquista un valore ancora più prezioso per la Sicilia dove negli ultimi mesi è emersa con forza la difficoltà di fare impresa a causa delle lungaggini burocratiche. ComUnica è una risposta concreta alle esigenze del tessuto produttivo». «Le Camere di commercio», dichiara Alessandro Alfano, segretario regionale di Unioncamere Sicilia, «sono il giusto interlocutore degli imprenditori. E la comunicazione unica va in direzione di un processo di ammodernamento del sistema camerale sul quale Unioncamere Sicilia lavora da tempo. La parola d’ordine è semplificare».

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com