Banca Intesa Sanpaolo, utile 2009 2.805 milioni

Utile netto consolidato del Gruppo Intesa Sanpaolo, nel quarto trimestre 2009 pari a 543 milioni di euro, rispetto ai 674 milioni di euro del terzo trimestre (-19,4%), ai 513 milioni del secondo trimestre e ai 1.075 milioni del primo trimestre (che aveva beneficiato di 511 milioni di rilascio di imposte differite), e quindi nell’esercizio 2009 a 2.805 milioni, in crescita del 9,9% rispetto ai 2.553 milioni del 2008.E’ questo il dato saliente deò bilancio approvato venerdì scorso dal Consiglio di gestione di Banca Intesa Sanpaolo sotto la presidenza di Enrico Salza. Proposta la distribuzione di un miliardo di euro di dividendi: 8 centesimi di euro per azione ordinaria e 9,1 centesimi di euro per azione di risparmio. Un risultato conseguito grazie alle politiche gestionali orientate al medio periodo che hanno consentito al Gruppo nel 2009 di generare una redditività continua, trimestre dopo trimestre, e di registrare nel confronto con l’esercizio 2008.

Si è avuta, infatti, una tenuta dei ricavi, nonostante l’impatto negativo derivante dal progressivo calo dei tassi euribor, che hanno raggiunto il minimo storico penalizzando il margine d’interesse, e dall’abolizione della commissione di massimo scoperto, a fronte di politiche aziendali orientate a relazioni di lungo periodo con la clientela, che hanno condotto a una crescita dei volumi medi dell’ 8,6% per la raccolta diretta e dell’ 1,1% per i crediti nonché a una progressiva ripresa delle commissioni. Ma anche una riduzione dei costi operativi, per il terzo esercizio consecutivo dalla fusione che ha costituito Intesa Sanpaolo e un contenimento delle rettifiche su crediti, che si sono mantenute – per quanto in forte aumento – entro i livelli previsti.

La proposta di distribuzione di dividendo verrà sottoposta all’Assemblea ordinaria convocata per il 28-30 aprile 2010, L’Assemblea avrà all’ordine del giorno anche la determinazione del numero, la nomina e la determinazione del compenso dei componenti del Consiglio di Sorveglianza, nonché l’elezione del Presidente e dei Vice Presidenti dello stesso, per gli esercizi 2010/2011/2012.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com