Privatizzazione Tirrenia, dall’Ue proroga di un anno

La privatizzazione della Tirrenia va avanti. L’Unione Europea ha concesso al Governo un altro anno di tempo ed i 4 mila dipendenti della società pubblica di navigazione tirano un sospiro di sollievo.  “E’ un processo di portata storica -commenta Enzo Garofalo (Pdl) componente della Commissione Trasporti della Camera- che può segnare in modo considerevole la sorte di migliaia di lavoratori e delle loro famiglie. Adesso le Regioni dovranno adoperarsi per disporre i bandi di gara per la cessione ai privati. I bandi sono infatti indispensabili per definire le tutele ed in particolare quelle riguardanti l’efficienza della continuità territoriale, oltre all’istituzione degli appositi ammortizzatori sociali, di cui la categoria al momento ne è sprovvista”. E per quanto riguarda invece le polemiche sulla situazione della rete ferroviaria siciliana, Garofalo ha richiesto un incontro con il ministro dei Trasporti Altero Matteoli. “La riunione sarà fissata entro pochi giorni -dichiara ancora Garofalo- così come garantito dallo stesso ministro, in modo da poter affrontare con sollecitudine le varie problematiche emerse e giungere, possibilmente, a delle soluzioni concrete”.

Autore: Elisabetta Raffa

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com