Catania. Centro riabilitazione disabili, niente soldi

Niente finanziamenti pubblici per la realizzazione del nuovo centro di viagranderiabilitazione per disabili, creato dal Csr esclusivamente “con i risparmi ottenuti attra-verso una gestione attenta lungo 40 anni di lavoro”. Il taglio del nastro è previsto per domenica. La nuova struttura di via Dietro Serra a Viagrande, intitolata a Kikki Lo Trovato, si trova su una collina immersa nel verde di contrada Monaci. Il centro ha una struttura a corte come a riprodurre un abbraccio simbolo dell’accoglienza ed è stato progettato in modo da rispecchiare lo stile rurale tipico del paesaggio pedemontano etneo. Il Csr “Kikki Lo Trovato” è del tutto privo di barriere architettoniche. Scivoli e moderni ascensori collegano i tre piani in cui si articola la struttura, che si estende su 9.000 metri quadrati al coperto su un terreno ampio 32.00 metri quadri, comprende 19 box per le terapie, 14 ambulatori per medici e psicologi, 8 aule di semiconvitto, 13 stanze per gli utenti dell’internato (servizio a tempo pieno), 1 piscina per l’idroterapia munita di un sollevatore che consente l’immersione dei disabili in acqua, 4 laboratori per le terapie occupazionali, 1 sala espositiva, 2 palestre, teatro e sala conferenze da 200 metri quadrati, sala mensa, cappella e spazi amministrativi. A tutt’oggi sono 600 i disabili assistiti dal Centro di riabilitazione etneo in regime ambulatoriale, domiciliare, convitto e semiconvitto. La nuova struttura sostituirà l’attuale sede del Csr-Aias di Catania, in via Merlino, in cui però verrà mantenuto il servizio ambulatoriale. Per l’inaugurazione ufficiale ci saranno le massime autorità civili, militari e religiose del Comune di Viagrande e della provincia etnea, il presidente del Csr e dell’Aias nazionale, Francesco Lo Trovato, i vertici del Consorzio, assistiti e dipendenti dei centri di riabilitazione di Catania e di tutta la Sicilia. E’ prevista inoltre la presenza del presidente della Provincia, Giuseppe Castiglione, dei sindaci di Viagrande e di Catania, Vera Cavallaro e Raffaele Stancanelli, del presidente del Consiglio comunale di Viagrande Domenico D’Agata, dei vertici dell’Asp, del sindaco di Bronte Pino Firrarello, dei parlamentari regionali Nicola D’Agostino, Marco Forzese e Innocenzo Leontini e degli onorevoli Paolone, Trantino e Sudano.

Autore: Alessandra Bonaccorsi

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com