Acqua: Palermo, firmato contratto di servizio tra Aps e Amap

Firmato a Palazzo Comitini, sede della Provincia Regionale, il contratto di servizio tra Acque Potabili Siciliane, che gestisce il servizio idrico integrato in provincia, e l’Amap, la societa’ del comune di Palermo che gestisce il servizio nel capoluogo. Il documento e’ stato sottoscritto dal presidente della Provincia e presidente dell’Ato idrico Palermo 1, Giovanni Avanti; dall’amministratore delegato di Acque Potabili Siciliane, Armando Quazzo; e dal vicepresidente dell’Amap, Dario Bonanno, alla presenza dell’assessore al Bilancio del Comune di Palermo, Sebastiano Bavetta.

     Il contratto di servizio consente ad Amap, si legge in una nota, di proseguire la gestione del servizio idrico nella citta’ di Palermo fino al 2021, all’interno dell’Ato idrico Palermo 1.Acque Potabili Siciliane nella qualita’ di soggetto affidatario del servizio idrico integrato provinciale, assume il coordinamento della gestione di Amap e diventa soggetto attuatore del programma di investimenti sulle reti idriche e fognarie e sugli impianti della citta’ di Palermo. Il piano trentennale degli investimenti, prosegue la nota, prevede su tutto il territorio provinciale interventi infrastrutturali per 853 milioni di euro, finalizzati al miglioramento dell’efficienza della distribuzione idrica e del trattamento dei reflui e alla salvaguardia dell’ambiente e delle riserve d’acqua. Il piano dei prossimi cinque anni programma interventi per 324 milioni, di cui 55 milioni dedicati alla citta’ di Palermo.  (ITALPRESS)  

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com