Anas. Inail. Agricoltura. Sindacati. Isida. Fiavet.

Anas: aggiudicati tre appalti ammodernamento ss 117 “Centrale sicula” 
L’Anas ha aggiudicato tre appalti per i lavori di ammodernamento e sistemazione della strada statale 117 “Centrale Sicula”, itinerario nord sud S.Stefano di Camastra-Gela. “Continua l’impegno dell’Anas – commenta il presidente Pietro Ciucci – per innalzare gli standard di qualita’ e di sicurezza e per migliorare le condizioni di servizio di un’arteria strategica per la Sicilia. In questo modo si sottolinea l’impegno dell’Anas per ammodernare e potenziare, in tempi brevi, l’intera rete stradale siciliana”.
     Il primo appalto riguarda il lotto B2 della strada statale 117 nel tratto compreso tra il km 19,000 e il km 23,200, in provincia di Messina, per un investimento complessivo di oltre 58 milioni di euro. La gara e’ stata aggiudicata all’Associazione temporanea delle imprese S.A.C.A.I.M. Spa – Fondazioni speciali Spa – Costruzioni Bruno Teodoro Spa, che ha offerto  il prezzo piu’ basso. Il secondo appalto concerne il lotto B4a della strada statale 117 nel tratto compreso tra il km 25,00 e il km 32,00, in provincia di Enna e Messina, per un investimento complessivo di oltre 46 milioni di euro. La gara e’ stata aggiudicata all’Associazione temporanea delle imprese Tecnis Spa – Cogip Spa – Pavesi & C. Spa (progettista indicato S.T.E.), che ha proposto l’offerta economicamente piu’ vantaggiosa. 
     xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx 
Inail: Marangoni nuovo direttore regionale Sicilia 
Nuovo direttore regionale dell’Inail in Sicilia. Si tratta di Mauro Marangoni.
Marangoni, che ha avuto incarichi direzionali presso la direzione generale dell’istituto, subentra a Carlo D’Amato, andato in pensione. 
Xxxxxxxxxxxxxxxx 
Agricoltura: Cimino dispone rotazione dirigenti assessorato
L’assessore regionale all’Agricoltura e foreste, Michele Cimino, ha incontrato stamattina, insieme al capo di gabinetto, Salvatore Sammartano e al segretario particolare, Giovanni Galizia, i dirigenti generali dei 4 dipartimenti dell’assessorato, Rosaria Barresi, Cosimo Gioia, Pietro Tolomeo e Fulvio Bellomo. Nel corso dell’incontro, si è discusso della futura organizzazione dell’assessorato, del programma e degli obiettivi che l’assessore Cimino intenderà perseguire nel corso del suo nuovo incarico di governo. “Come primo atto amministrativo – afferma l’assessore Cimino – ho disposto la rotazione di tutti i responsabili degli uffici centrali e periferici dell’assessorato”. Durante la riunione, tra i temi affrontati c’è stato soprattutto quello relativo all’utilizzo dei fondi del Psr Sicilia 2007/2013. “Nei prossimi mesi, grandi sfide ci aspettano – spiega l’assessore – ci sono oltre 2 miliardi di euro di fondi comunitari destinati al Programma di sviluppo rurale che devono essere spesi. Proprio in questi giorni, sono già stati pubblicati diversi bandi che mettono in campo risorse notevoli per fare decollare uno dei settori vitali della nostra economia. Per il settore agroalimentare, che è già un fiore all’occhiello per la nostra Isola, abbiamo in cantiere, poi, diversi progetti che lo renderanno ancora più competitivo sui mercati nazionali e internazionali”.
     Xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Sindacati: Proposti fondo garanzia e per la partecipazione a capitale imprese 
Le piccole e medie imprese siciliane rischiano di morire asfissiate a causa della stretta creditizia imposta dalle banche. Con “drammatiche ricadute sul tessuto economico e sociale” della regione, denunciano Cgil Cisl e Uil che stamani ne hanno discusso a Palermo, nella sede della Cisl Sicilia. I sindacati hanno lanciato l’idea di un duplice fondo “di garanzia e per la partecipazione, anche in forza dell’intervento strutturale Ue, al capitale di rischio delle Pmi”. Destinatarie dell’operazione, secondo Beppe Citarrella (Cgil), Daniela De Luca (Cisl) ed Ester Vitale (Uil), dovrebbero essere le “imprese che, anche se in temporanea difficoltà, siano in regola con le vigenti normative su legalità e sicurezza e impegnate – precisano i confederali – a investire in innovazione o fonti energetiche rinnovabili, a mantenere o accrescere i livelli occupazionali e, almeno per la durata dell’aiuto, a non delocalizzare”. Cgil Cisl e Uil puntano l’indice contro la strozzatura creditizia dell’economia dell’Isola, caratterizzata da “fragilità del tessuto economico e sociale, sottodimensionamento e sottocapitalizzazione delle imprese locali, mancanza di fiducia e prospettiva delle famiglie, in percentuale altissima sotto la soglia di povertà”. Per questo, sostengono, “sono forti le responsabilità dei governi, a tutti i livelli, sia nazionale che regionale”. E forte è la responsabilità degli istituti di credito, i cui centri decisionali, in questi anni, si sono allontanati dall’Isola. Così, a scelte di sensibilità sociale e per lo sviluppo del territorio, le banche, contestano Citarrella, De Luca e Vitale, privilegiano il risultato di bilancio e politiche che basino le decisioni aziendali, di mercato e organizzative, sul taglio dei costi e l’obiettivo di profitti a breve. Da qui la duplice richiesta, di una politica bancaria di “tolleranza” verso i clienti in difficoltà, che anteponga il “recupero bonario delle esposizioni debitorie alle azioni di recupero coattivo”. E, riguardo ai mutui, per la “attuazione piena” della normativa Bersani, sulla portabilità.
A proposito di mutui, preoccupa i confederali anche la crescente esposizione debitoria delle famiglie siciliane che, nel periodo 2002/2008, hanno fatto ricorso ai prestiti al consumo, per il 150% in più. Anche per questo, Cgil Cisl e Uil chiedono a palazzo d’Orleans la costituzione di un “fondo unico per le povertà” che operi per obiettivi e sui criteri messi a fuoco assieme da istituzioni e forze sociali rappresentative.
     Xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Isida, concluso il 17° master in general management 
Si chiama “NumberWine” l’azienda virtuale costituita dagli allievi del 17° Master in General Management dell’Isida per offrire consulenza e servizi ad alto valore aggiunto alle piccole e medie imprese siciliane impegnate nel settore vitivinicolo. La business idea, elaborata a consuntivo di otto mesi di formazione d’aula, è stata presentata ed illustrata presso la nuova sede dell’Isida in via S. Lorenzo n. 96/D alla presenza dei rappresentanti di due tra le più prestigiose e rinomate aziende vitivinicole siciliane, Angelo Salmeri per l’Abraxas e il Conte Lucio Tasca D’Almerita per l’omonima azienda. L’idea imprenditoriale ha esplorato le potenziali aree di mercato, i canali di vendita (creazione di un sito web, distribuzione di brochure, rapporti diretti one-to-one) e l’analisi dei concorrenti reali presenti sul territorio, step propedeutici all’elaborazione di un’adeguata e valida strategia di marketing. Dettagliato anche il piano economico-finanziario della “NumberWine” che prevede due anni di startup e, a partire dal terzo anno, l’inizio della fase di consolidamento. Conclusa la fase d’aula, agli allievi del 17° Master in General Management dell’Isida, accreditato Asfor, la cui prima edizione risale al 1987, non resta che passare alla pratica. A partire da settembre 2009, saranno impegnati quali stagisti in prestigiose aziende, fra le quali si annoverano la Vini Corvo e la Tasca d’Almerita che rappresentano due fiori all’occhiello della produzione vitivinicola isolana, Enel e Luxottica, che rientrano nel settore dell’imprenditoria d’eccellenza a livello nazionale sia dal punto di vista produttivo che occupazionale. Occasioni di crescita con gli esponenti di importanti realtà imprenditoriali, anche a livello nazionale, sono state create mediante il ciclo di seminari “IsidaIncontra”, che ha consentito agli allievi del master di confrontarsi con eminenti personalità quali Massimo Capuano, Antonio Cognata, Gaetano Micciché e Marco Saltalamacchia. 
     Xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Manno riconfermato presidente Fiavet Sicilia 
     L’Assemblea ordinaria degli agenti di viaggio siciliani associati alla Fiavet ha riconfermato all’unanimità Filiberto Manno, presidente di Kenobi Club, come presidente regionale. E’ stato altresì eletto il Consiglio regionale e la Giunta di cui fanno parte il presidente nazionale onorario, Giuseppe Cassarà (Coretur), Mario Iliano (Marilia Tours), Gino Campanella (Conca d’Oro Viaggi), Salvatore Pirelli (Lai Viaggi), Domenico Mariondi (Marliestour) e Carmelo Marano (Moncada Viaggi), mentre Santi Mogavero è stato eletto consigliere d’onore. Sono stati, inoltre, eletti il Consiglio Sindacale dei probiviri ed il Collegio dei Revisori dei Conti. “In un momento di difficile congiuntura economica negativa – ha detto Manno – è necessario serrare le fila e spingere per azioni di rilancio dell’iniziativa promozionale del turismo siciliano. In questo senso è indispensabile un “risveglio” dell’azione pubblica regionale e riprendere la concertazione con gli operatori al fine di concordare azioni per lo sviluppo e fissazione delle regole”. Manno ha quindi annunciato che chiederà un incontro urgente con il nuovo assessore regionale al Turismo, Nino Strano.  www.siciliatravel.com
– 14 luglio 2009 –

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com