Ex insicem. Zona artigianale. Artgest.

 Ex Insicem, Antoci convoca Collegio controllo fondi

Il presidente della Provincia di Ragusa, Franco Antoci, ha convocato per le 10,30 di mercoledi’ prossimo, presso la Sala Giunta della Provincia, il Collegio di controllo dell’utilizzo dei fondi provenienti dai saldi di liquidazione dell’ex Insicem.

XXXXXXXXXXXXX
Bando zona artigianale, Ragusa ultima provincia in Sicilia
Assolutamente negativi per la provincia di Ragusa gli esiti del bando concernente l’assegnazione di fondi regionali e comunitari per il completamento e la realizzazione ex novo di zone artigianali. L’area iblea ha ottenuto somme esigue tanto da essere collocata all’ultimo posto in graduatoria se raffrontata con le altre province siciliane. Per illustrare le ragioni che hanno determinato tale situazione, il presidente provinciale della Cna, Giuseppe Cascone, e il segretario provinciale dell’organizzazione di categoria, Giovanni Brancati, hanno indetto una conferenza stampa, per domani, 9 luglio, alle 10,30, presso la sede della Cna in via Psaumida 38, in cui illustreranno in maniera compiuta tutti gli aspetti della problematica.
XXXXXXXXXXXXXXXXX
Cda Artgest, critiche verso comune per fondi non versati
Seduta del Consiglio di amministrazione dell’Artgest, ieri sera, per discutere della gestione della zona artigianale di Modica. Non sono mancate le note critiche in particolare circa il mancato trasferimento da parte dell’Amministrazione comunale delle somme che le imprese pagano come canone di gestione. Infatti da quando è nata la società consortile (ricordiamo che il 51% è di proprietà del Comune di Modica e il 49% dei privati tra imprese insediate nell’area artigianale ed in più la Cna) il primo problema è stato subito quello finanziario per poter programmare una sana e costruttiva gestione.
Il Cda sollecita, dunque, l’Amministrazione comunale ad eseguire immediatamente il trasferimento delle somme al fine di poter approvare il Bilancio nella seduta programmata per il prossimo 20 luglio in prima convocazione e per il 21 in seconda. Artgest rileva come si registri una mancanza di attenzione da parte del Comune di Modica nonostante lo stesso ne sia proprietario per il 51%. Chiaramente la mancata approvazione del Bilancio aprirebbe nuovi scenari negativi. Da qui l’appello del Cda di Artgest nei confronti del sindaco Antonello Buscema e di tutta l’amministrazione ad essere conseguenziali rispetto alle scelte affrontate nel corso di tante riunioni di trasferire le somme pregresse gia pagate dagli insediati, di istituire immediatamente un capitolo di bilancio ed un conto corrente intestat o all’Artgest passando sempre per la tesoreria comunale dove confluiscono in modo assolutamente chiaro e trasparente le risorse economiche che versano gli insediati, di arrivare celermente all’approvazione in Consiglio comunale di tutte le modifiche apportate al regolamento di gestione della zona artigianale (punto che nell’ultima seduta del Consiglio è stato affrontato e rinviato per ulteriori confronti e riflessioni). Proprio per quanto riguarda questo aspetto le modifiche sono chiare e note a tutti ed il Cda tiene a sottolinearlo. E’ necessario sopratutto arrivare subito a programmare e realizzare l’allargamento della zona artigianale di contrada Michelica in quanto insufficiente a soddisfare le continue richieste di lotti che arrivano all’associazione di categoria Cna di Modica. Tutte queste riflessioni ed esigenze per gli artigiani e le piccole e medie imprese sono state ampiamente condivise e concertate con la Cna di Modica che continua a battersi a sostegno dell’A rtgest sin dalla sua costituzione avvenuta l’1 agosto del 2007. E’ arrivato il tempo di fare scelte importanti se si vogliono veramente aiutare le imprese.
– 10 luglio 2009 –

Autore:

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com