Bcc, arriva plafond da 450 mln per le pmi

Il sistema del Credito Cooperativo italiano è destinatario della quota del 15% della prima tranche di 3 miliardi di euro del plafond messo a disposizione dalla Cassa Depositi e Prestiti per l’erogazione di prestiti a medio–lungo termine a favore delle Piccole e Medie Imprese. Tale disponibilità, di 450 milioni di euro, sarà gestita attraverso la rete delle oltre 400 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali (presenti sul territorio nazionale con oltre 4.100 sportelli) e le altre Banche del sistema del Credito Cooperativo (Iccrea Banca; Banca Agrileasing; Cassa Centrale Banca-Credito Cooperativo del Nord Est; Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige). Tecnicamente, sarà Iccrea Banca Spa, l’Istituto Centrale del Credito Cooperativo, a gestire il flusso di questi finanziamenti, al fine di favorire e di semplificare l’accesso ai fondi disponibili. La percentuale del 15% riconosciuta ed attribuita alle Banche del sistema del Credito Cooperativo è in funzione del ruolo rilevante che il Credito Cooperativo riveste nel finanziamento a favore delle piccole e medie imprese. L’intero plafond a disposizione delle Piccole e Medie Imprese attraverso il sistema bancario italiano, pari ad 8 miliardi di euro, verrà erogato sulla base di due distinte tranches. La prima (3 miliardi) potrà essere utilizzata entro il 28 febbraio 2010, la seconda (5 miliardi, più la parte eventualmente non impiegata della prima tranche) dopo quella data. “Il Credito Cooperativo ha risposto immediatamente alla proposta di utilizzo dei fondi della Cassa Depositi e Prestiti per contrastare sempre più efficacemente la fase recessiva in atto” ha sottolineato il Presidente di Federcasse, Alessandro Azzi. – 10 luglio 2009 –

Autore:

Condividi questo articolo su
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
x
BUONE FESTE
A TUTTI I LETTORI LA REDAZIONE AUGURA BUON NATALE E UN FELICE ANNO NUOVO!