Orticoli. Coexport.

Un marchio per i prodotti orticoli dell’area iblea. Iniziativa dell’Udc

Un marchio per i prodotti orticoli dell’area iblea. Il capogruppo dell’Udc al Consiglio provinciale, Bartolo Ficili, torna a sollecitare l’Amministrazione e le altre istituzioni competenti circa il raggiungimento del prestigioso obiettivo rappresentato dal marchio di qualità per le produzioni orticole (pomodoro, melanzana e zucchine) della fascia trasformata. Un sollecito che arriva anche dopo l’entrata in vigore del regolamento comunitario che obbliga ad indicare la provenienza di alcuni prodotti. L’etichettatura obbligatoria è destinata a fornire importanti garanzie di qualità e trasparenza ai consumatori e ai produttori.
“Ecco perché – sottolinea Ficili – anche dopo la mozione di indirizzo, da me presentata e votata all’unanimità da tutti i consiglieri provinciali il 25 novembre scorso, è opportuno che il processo, già avviato, destinato a portare alla creazione di uno o più marchi Dop o Igp possa concludersi in maniera positiva. Stiamo parlando, tra l’altro, di un settore, quello dell’orticoltura, che, sia in serra che in pieno campo, riveste, per la provincia di Ragusa, un ruolo fondamentale e indispensabile per quanto concerne l’economia della popolazione iblea.”
Alcuni prodotti dell’area iblea, quali olio extravergine di oliva Dop dei Monti iblei, caciocavallo Dop ragusano, Docg vino Cerasuolo di Vittoria, hanno già fatto registrare soddisfacenti livelli di marketing. In altri casi, come il pomodoro, il peperone e la melanzana di Vittoria, oltre alla carota novella di Ispica, le fasi di riconoscimento sono in corso d’opera.

Xxxxxxxxxxxxxx

Coexport organizza corso di internazionalizzazione

Confindustria Ragusa, tramite il Consorzio Coexport, ha organizzato un percorso di formazione per l’Internazionalizzazione, che prevede l’approfondimento dei temi e dei problemi relativi: alla fiscalità internazionale, ai pagamenti internazionali, al business planning come strumento necessario di programmazione dell’attività aziendale sui mercati esteri,con riferimento sia alla semplice attività di vendita, sia ad azioni più complesse di investimento all’estero. La partecipazione al corso, gratuita per le aziende partecipanti, si avvale di qualificati professionisti “consulenti-formatori”, e si articola in 60 ore d’aula e 100 ore di training on the job.La formazione è riservata esclusivamente ai collaboratori dipendenti sia a tempo determinato che a tempo indeterminato, che verranno ammessi in ordine cronologico di arrivo delle adesioni, e comunque entro e non oltre il 10 Luglio p.v.
Per informazioni, rivolgersi a D.ssa Maria Antonietta Gurrieri (0932/667565 – coexport@assindrg.it).
– 7 luglio 2009 –

Autore:

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com