Sicilia maglia nera per welfare e lavoro

Clamorosa bocciatura per la Sicilia per la qualità dei servizi pubblici e burocrazia. La Regione è infatti all’ultimo posto  nella classifica nazionale stilata dai ricercatori del Forum della Pubblica amministrazione che ha preso il via ieri a Roma. L’Isola è risultata la peggiore regione italiana per le performance legate alle politiche del lavoro, del welfare, della sanità e dell’ambiente, collocandosi al ventesimo posto. Non va meglio all’istruzione per cui è risultata diciassettesima, diciassettesima per competitività, quin-dicesima per sicu-rezza. Solo sul fronte della giusti-zia rientra nella top ten  ma per poco, raggiungendo il decimo posto. Una parziale consolazione arriva dai costi della burocrazia che mediamente in Sicilia è di 1.974 euro per impresa contro una media nazionale di 2.645 euro, anche se è ancora il meridione a detenere il primato per numero di reati connessi alla corruzione nella pubblica amministrazione. L’indagine, realizzata nell’ambito del progetto MisuraPa, su input del ministero della Pubblica Amministrazione, tiene conto di indicatori quali la dotazione strutturale, le risorse immesse, la qualità organizzativa, l’impatto, l’efficacia e l’estensione del servizio. I risultati evidenziano una distanza abissale tra Nord e Sud; solo le regioni settentrionali, infatti, sono risultate in linea o al di sopra della media nazionale, mentre nel meridione non si registra nessuna performance di rilievo. In vetta alla classifica il Trentino Alto Adige con un punteggio complessivo di 57,1, segue l’Emilia Romagna con 56,7 e Lombardia con 54,6. Ultima la Sicilia con 36,5 preceduta dalla Calabria che ottenuto 37,9 e la Campania con 39,1. L’obiettivo della valutazione, come ha spiegato il direttore del Forum Pa, Carlo Mochi Sismondi, non è stabilire quali siano le regioni più virtuose ma “individuare delle misure che possano servire da parametro di riferimento per una comparazione delle performance regionali”.
-12 maggio 2009 –                             Antonella Sferrazza

Autore:

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com