Palermo capitale mondiale degli sms

Sms, mms e video mail. Sono questi servizi a valore aggiunto le aree di business della CSeven, azienda palermitana che lavora per i più importanti operatori telefonici mobili in Italia e all’estero. Se state inviando o ricevendo una comunicazione di questo tipo vi sono buone probabilità che essa sia gestita proprio dalla CSeven. La società palermitana, guidata dall’ingegnere informatico Giovanni Termini, ha sviluppato l’ultimo progetto proprio in Olanda per conto di una multinazionale che gestisce ben il 50% del traffico mondiale degli sms. In questo caso, per conto della multinazionale olandese, infatti, la CSeven ha sviluppato applicazioni in ambito “Voice Mail” per la gestione vocale delle email. Con una task force di 60 ingegneri informatici distribuiti tra le proprie sedi operative di Palermo, Roma, Milano e Catania, la società ha fatto dei servizi a valore aggiunto di telefonia mobile il proprio core business e di Palermo la capitale mondiale della messaggistica telefonica. La società, nata nel 2008 come nuovo marchio di Glowing-Technologies srl azienda operante nel settore IT e ICT da oltre dieci anni (che due anni fa aveva realizzato l’incorporazione di Jump2future e Asenet), è solo la testa d’ariete di un gruppo imprenditoriale formato da una squadra di ingegneri informatici che ha deciso di sviluppare a Palermo le proprie piattaforme tecnologiche ed i propri servizi venduti in tutto il mondo a committenti di primario livello. “Abbiamo voluto fortemente”, afferma l’ingegnere Termini, “sviluppare il nostro modello di business restando a Palermo per creare valore in Sicilia”. Alla testa di questo gruppo tecnologico si trova la KGM Holding, azienda capogruppo presieduta dall’ingegnere informatico Maurizio Calderone e costituita da un gruppo di soci che hanno maturato esperienza in start-up di reti mobili e nuovi servizi a valore aggiunto nel settore delle telecomunicazioni e che nel giro di pochi anni hanno realizzato una realtà aziendale che conta una novantina di dipendenti, 5 milioni di fatturato e commesse in tutto il mondo. Sotto il diretto controllo della Kgm Holding l’anno scorso è stata creata la Edk Energy, una newco con la mission di operare nei vari settori dell’energia rinnovabile: fotovoltaico, solare termico, eolico e mini eolico e soluzioni integrate tra i sistemi di dissalazione e fotovoltaici. Una società, di cui è amministratore delegato lo stesso presidente della Kgm, Maurizio Calderone, realizzata in partnership con la Env del Gruppo Enel. Nella Edk Energy a breve scadenza dovrebbe confluire la Mbl sistemi che porta in dote uno staff di 23 ingegneri specializzati nella produzione di impianti per energie alternative. Attualmente la società ha progettato impianti per oltre 153 megawatt nei vari settori delle energie rinnovabili, Il suo obiettivo è realizzare impianti fotovoltaici per 110 Megawatt entro il 2011 e 40 megawatt per il mini eolico entro il 2016. E a proposito degli impianti mini, la società partecipa al progetto dell’Ener per la realizzazione di 100 impianti per 100 comuni. La terza gamba del gruppo tecnologico palermitano è costituita dalla SgSait, braccio operativo con il compito delle installazioni degli impianti. Una ventina di progettisti assicurano le installazioni degli impianti di energia alternativa ma anche videosorveglianza. Proprio in quest’ultimo settore l’azienda, che è certificata anche per lavorare in siti protetti, ha portato avanti un progetto di assemblaggio in Sicilia di un sistema di videosorveglianza low cost. “Finora”, sostiene Termini, “abbiamo lavorato seguendo un nostro percorso ma adesso è arrivato il momento di creare un collegamento stretto con il territorio siciliano e in particolare con le università. Noi impieghiamo tanti ingegneri ma ancora non abbiamo nessuna relazione con il mondo universitario. Una interlocuzione sarebbe per noi auspicabile”. Ultimo nato in casa Kgm il progetto Maps, una piattaforma che consente il monitoraggio continuo dei segnali di rete per la telefonia mobile e per il digitale terrestre che presenta un notevole interesse commerciale.
                                                                       Andrea Naselli
-10 aprile 2009 –

Autore: Andrea Naselli

Condividi questo articolo su
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com