Patto territoriale agricolo

Patto territoriale agricolo “Val d’Anapo”: firmato dal ministero per lo sviluppo economico il decreto di finanziamento per le opere infrastrutturali
Firmato ieri dal Ministero per lo Sviluppo Economico il decreto di finanziamento delle opere infrastrutturali consortili previste nel Patto Territoriale Agricolo “Val d’Anapo” promosso dal Gal Hyblon Tukles attraverso la concertazione pubblico privata. Le opere, per le quali è già prevista la copertura finanziaria per circa 5 milioni di euro, sono immediatamente cantierabili e riguardano 4 investimenti strategici per il completamento del programma di sviluppo avviato nel Comprensorio Val d’Anapo con il Patto Territoriale Agricolo: il frigo-macello del comprensorio ibleo che sorgerà a Palazzolo Acreide, un’opera di 4 milioni di euro della quale è cofinanziatrice anche la Provincia Regionale di Siracusa; Il centro di promozione dell’olio di oliva che nascerà a Buccheri (250 mila euro); Il centro di promozione del miele che verrà realizzato nell’ex macello di Sortino (circa 200 mila euro); Il centro di integrazione delle filiere e delle produzioni che invece sorgerà nella ex loggia macello di via Garibaldi (vicino alla Scuola Media) a Canicattini (100 mila euro). Una lunga attesa, durata qualche anno, ma che ieri si è concluso positivamente e segnerà un tracciato non indifferente nello Sviluppo del territorio del Comprensorio. “Una grande soddisfazione – ha dichiarato il presidente del Gal Hyblon Tukles, Pippo Gianninoto – poter realizzare queste infrastrutture nate dalla concertazione pubblico-privato, che rappresentano la conclusione di un processo di sviluppo iniziato con l programmazione 2000-2006, e che ha visto le imprese di questo territorio innovarsi e investire, per essere competitive. Imprese che adesso potranno operare in moderne infrastrutture che, con la firma del decreto di ieri, arricchiranno la crescita del nostro territorio”. Soddisfatto anche il sindaco di Palazzolo Acreide Carlo Scibetta che ieri era a Roma proprio per la firma del decreto: “Sono veramente contento del risultato che abbiamo ottenuto – ha detto Scibetta – perché il frigo-macello, tanto atteso a Palazzolo, sarà un’opera sovra-comunale indispensabile per il rilancio del comparto zootecnico. Un’opera che farà senz’altro fare un grande salto di qualità a tutto il settore, contribuendo a migliorare quel sistema qualità sulla quale abbiamo puntato in questi anni”.
– 3 aprile 2009 –

Autore:

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com