Vodafone, Banca Intesa, Barone Uil, ricerca, Confeserfidi, Università Palermo

Vodafone: il call center di Catania compie dieci anni

Il call center di Catania di Vodafone Italia, dopo Napoli il piu’ grande del Sud Italia con 510 dipendenti e 10 milioni di euro di investimenti annui, compie dieci anni. Per celebrare la ricorrenza l’azienda telefonica ha organizzato con la Confindustria etnea una tavola rotonda su “Innovazione e ricerca, volano per le imprese in tempo di crisi” nel corso della quale Michelangelo Suigo, responsabile Relazioni istituzionali locali di Vodafone, ha ribadito che “il futuro e’ nella banda larga”. “Il nostro obiettivo – ha spiegato – e’ fornire a imprese e cittadini uno strumento di competitivita’ e sviluppo, in un momento difficile, grazie ai nostri investimenti in banda larga mobile”.
Il piano che punta alla riduzione del digital divide e’ stato presentato lo scorso mese di novembre al sottosegretario alle Comunicazioni, Paolo Romani, e consiste nella realizzazione della prima connessione mobile dati HSDPA su una rete abilitata di 14,4 megabit al secondo”. L’evoluzione della banda larga prevede un investimento triennale di 500 milioni di euro che “permetterebbe di ridurre dall’8 all’1 per cento la popolazione priva dalla connettivita’ Dsl”, ha sottolineato Suigo aggiungendo che un “grande contributo puo’ derivare dalla programmazione dei fondi europei 2007-2013”.

Xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Banca Intesa assicura investimenti in Sicilia

Banca Intesa Sanpaolo è disponibile a investire sul sistema imprenditoriale siciliano. L’assicurazione è stata data dall’amministratore delegato Corrado Passera al presidente della Regione, Raffaele Lombardo.
All’incontro hanno partecipato anche l’assessore regionale al Bilancio, Michele Cimino, e il consigliere di amministrazione dell’istituto di credito Gaetano Miccichè.Lombardo e Cimino hanno espresso la loro soddisfazione per l’orientamento del gruppo bancario. Nelle prossime settimane sarà messo a punto un piano strategico.

Xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Crisi, Barone (Uil) al governo regionale: approvare subito il bilancio
 
“La Uil si rende conto perfettamente che senza l’approvazione del bilancio è molto difficile avviare un confronto utile col governo per avviare soluzioni che permettano di uscire dalla crisi. Ma proprio per questo motivo il sindacato invita il governo a fare in fretta e individua alcune priorità”: lo ha detto Claudio Barone, segretario regionale della Uil.
Barone ha illustrato le priorità del sindacato in vista delle misure anticrisi: “Non si può più rinviare l’attivazione e il potenziamento degli ammortizzatori sociali per i precari, per chi è finito o finirà in cassa integrazione e per quanti non hanno goduto delle tutele che le leggi attuali prevedono. Inoltre bisogna prevedere un sostegno reale alle piccole imprese e a quelle artigiane per evitare che chiudano creando nuova disoccupazione”.

Xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Ricerca: accordo tra 4 regioni per progettazione comune

Un progetto unico per lo sviluppo del settore agroalimentare, zootecnico e forestale tra le 4 Regioni dell’obiettivo Convergenza. E’ l’accordo raggiunto tra gli assessori all’Agricoltura di Sicilia, Calabria, Puglia e Campania, che è stato illustrato presso il Centro ricerca per l’agrumicoltura e le colture mediterranee di Acireale.
L’occasione sarà data dal Pon, il Programma operativo nazionale “Ricerca e competitività”, il cui bando sarà pubblicato prossimamente dal ministero dell’Istruzione, università e ricerca. Il ruolo centrale sarà svolto dal Cra, il Centro di ricerca e la sperimentazione in agricoltura, che collaborerà con le Università e con gli altri enti di ricerca pubblici e privati presenti sul territorio.

Xxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Confeserfidi. pronto un pacchetto di prodotti finanziari per le imprese

Confeserfidi mette a disposizione delle aziende siciliane nuovi prodotti anche grazie a “Impresa Italia”. Confeserfidi è pronto ad offrire alle micro, piccole e medie imprese un portafoglio prodotti particolarmente vantaggioso.
Il, guarda al futuro delle imprese con fiducia. “Con le garanzie personali del Confidi”, sottoilnea il vice presidente di Confeserfidi, Giuseppe Asta, “le imprese, dal punto di vista bancario, hanno un minore assorbimento patromoniale, con tassi di interessi molto più bassi rispetto alla normalità. Raddoppieremo gli sforzi a beneficio delle imprese siciliane che aspettano segnali importanti in termini di liquidità dalle banche , soprattutto ora che Unicredit group ha destinato un plafond di 360 milioni di euro per le imprese della Sicilia. I riverberi positivi per le imprese saranno evidenti, perché con lo strumento “Impresa Italia” molte più imprese potranno accedere ad una serie di prodotti che altrimenti gli costerebbero molto più cari”.

Xxxxxxxxxxxxxxxx

UniNetLab, sistema di Laboratori di Ateneo dell’Università degli Studi di Palermo

Un trasferimento tecnologico riuscito implica la piena sinergia tra tecnologie innovative, competenze scientifiche, sistemi e processi produttivi. In pratica, è necessario realizzare un sistema completo che includa il “know-how”, i processi di produzione, le merci ed i servizi, così come le capacità organizzative ed operative.
Per contribuire a realizzare questo obiettivo, l’Università di Palermo ha costituito una rete di laboratori d’Ateneo (Uninetlab) per il “testing” ed il trasferimento alle piccole e medie imprese di nuove tecnologie.
Uninetlab, nato come naturale evoluzione delle singole azioni di potenziamento di alcuni laboratori dell’Ateneo a valere sulla misura 3.15 – Sottoazione C – del P.O.R. Sicilia 2000-2006, è orientato all’innovazione tecnologica delle imprese per il rilancio economico del Mezzogiorno. Il sistema integrato dei laboratori d’Ateneo, ideato per creare sinergie fra le differenti competenze esistenti, si propone anche come centro di riferimento per altre attività di trasferimento tecnologico degli Atenei e degli enti di ricerca operanti nella nostra Regione, in un’ottica di migliore utilizzo delle risorse finanziarie e di raggiungimento della necessaria massa critica di operatori del settore.
– 17 marzo 2009 –

Autore:

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com