Autotrasporti. Fiera zootecnica.

CNA, le imprese dell’autotrasporto di 4 provincie scrivono all’Eni
Sono ritornati in assemblea alla Sicil Fuel di Augusta,  le imprese dell’autotrasporto della provincia di Siracusa, Ragusa, Catania e Caltanissetta, che come si sa rischiano, dopo 40 anni di convenzioni, di essere tagliate fuori dal mercato del trasporto merci locale, dopo la decisione di Polimeri Europa, e quindi il Gruppo ENI, di avviare bandi nazionali e internazionali per affidare questi servizi. Facendo seguito all’incontro di questi giorni a Palermo in sede di Assessorato Regionale all’Industria con l’assessore Pippo Ginni e con il Presidente della Commissione Regionale Antimafia, Calogero Speziale, le associazioni di categoria CNA FITA – FAI – CASARTIGIANI hanno chiamato ancora una volta le imprese per un confronto sulle iniziative da intraprendere a seguito della decisione di ENI, che colpisce duramente il sistema imprenditoriale siciliano, già messo in ginocchio dalla crisi economica che sta affliggendo il mercato e dalla scelta degli istituti bancari di chiudere ogni accesso al credito alle piccole e medie imprese. Nel corso dell’incontro, presente Totò Bonura, in rappresentanza delle segreterie regionali di CNA FITA – FAI – CASARTIGIANI, è stato pertanto deciso, così come concordato in sede di incontro all’assessorato regionale all’Industria, di inviare una lettera all’ENI, con la quale, nel chiedere di bloccare le procedure dei bandi, si manifesta la volontà di una collaborazione fattiva affinché si possa aprire un tavolo tecnico di confronto tra le parti, per valutare tutte quelle le richieste che la committenza vorrà sottoporre alle imprese. Così come, d’altra parte, è stato fatto in questi 40 anni, garantendo, in virtù di tariffe stabilite da Polimeri Europa, servizi efficienti grazie ai sacrifici e agli investimenti che le aziende dell’autotrasporto hanno affrontato per ammodernarsi ed innovarsi, ed essere competitive in un mercato sempre più esigente. Nella lettera decisa dall’Assemblea, nel chiedere dunque di bloccare le procedure dei bandi, che aprirebbero nuovi problemi allo già stremato sistema del trasporto merci locale, tra le altre cose si legge:«… siamo disponibili a sederci attorno ad un tavolo per valutare le vostre esigenze, nell’ottica di un proficuo rapporto di collaborazione tra ENI e le Aziende di Autotrasporto».
                                       xxxxxxxxxxxxxxx
Sedicesima Fiera provinciale della Zootecnia Dal 27 al 29 marzo al Foro Boario di Canicattini Bagni
Manca un mese all’appuntamento del 27-28-29 marzo con la 16° edizione della Fiera Zootecnica provinciale che, come ogni anno, si tiene al Foro Boario del Comune di Canicattini in Contrada Bagni, e il Comitato organizzatore, con in testa il  Consorzio Provinciale Alleva-tori del presidente Salvatore Curcio, il Comune e l’Asses-sorato provinciale all’Agricol-tura, danno gli ultimi ritocchi al programma di questa importante vetrina. Un evento che si ritaglia uno spazio di rilievo nel panorama fieristico siciliano, che in questo ultimo biennio, dopo una sosta durata più di cinque anni, apre i battenti alle Innovazioni tecnologiche, e al sistema “qualità” delle produzioni Agroalimentari e del Turismo Rurale del territorio, tanto da richiamare, nella scorsa edizione, oltre 20 mila visitatori e l’attenzione degli operatori di tutto il comparto. Un interesse che estende sempre più la partecipazione, non solo degli allevatori ma del mondo agricolo e professionale in genere, come degli Enti Locali, dall’Unione dei Comuni “Valle degli Iblei”, al Comune di Rosolini a quello di Palazzolo e Noto, all’Assessorato Regionale all’Agricoltura, all’Assessorato provinciale all’Agricoltura e alla Comunità Montana, la Camera di Commercio, oltre alla preziosa collaborazione del Servizio Veterinario dell’Asl 8 di Siracusa e quella del Gal Val d’Anapo.
– 3 marzo 2009 –

Autore:

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com