Agroalimentare. Rifiuti. Energia

Agroalimentare, studenti scoprono eccellenze siciliane
 
Da oggi fino a venerdì prossimo, gli studenti del primo anno dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche saranno in Sicilia per scoprire e studiare l’eccellenza enogastronomica dell’Isola. Si tratta di uno stage organizzato in collaborazione con gli assessorati regionali all’Agricoltura e alla Pesca. L’ateneo, con sede a Pollenzo (Cuneo) e Colorno (Parma), è nato su iniziativa dall’associazione internazionale Slow Food con la collaborazione delle Regioni Piemonte ed Emilia Romagna e si propone di formare una nuova figura professionale, il gastronomo, capace di operare nella produzione, distribuzione, promozione e comunicazione dell’agroalimentare di qualità. “Attraverso gli stage – spiega l’assessore regionale all’Agricoltura, Giovanni La Via – viene data visibilità ai prodotti di qualità e alle economie locali, creando una rete di sinergie tra i numerosi enti, pubblici e privati, coinvolti nel settore alimentare, agricolo, della pesca e del turismo”. L’Università di Scienze Gastronomiche e’ un ateneo a forte vocazione internazionale, frequentato da studenti di oltre 40 paesi: allo stage siciliano parteciperanno, oltre a ragazzi italiani, anche canadesi, tedeschi, indiani e messicani. Lo stage didattico è iniziato ieri nella sede di Pollenzo (CN), con una lezione introduttiva sulle tecnologie produttive e le caratteristiche della pasta, prodotto base della nostra dieta mediterranea: quindi i ragazzi accompagnati da un tutor partiranno alla volta di Palermo.Lo stage si svolgerà in Sicilia occidentale (Palermo, Casteldaccia, Santa Flavia, Corleone, Bisacquino, Palazzo Adriano, Sambuca, Menfi, Mazara del Vallo, Salemi, Poggioreale). Prevista la visita di alcuni pastifici e l’incontro con tecnici della Stazione sperimentale di granicoltura per la Sicilia e del Consorzio Ballatore, sul rapporto tra grano duro, pasta e pane. Riguardo al comparto della pesca, e’ prevista la visita delle marinerie di Porticello e Mazara del Vallo, e di alcuni stabilimenti di lavorazione e commercializzazione del pescato. A Menfi si svolgerà un laboratorio su pasta e pesce. A collaborare anche gli Istituti professionali per i servizi turistici e alberghieri di Bisacquino e Sciacca, per la realizzazione di laboratori sulla pasta.
 
                                 xxxxxxxxxxxxxxx
 
 
Rifiuti, nasce il club dei comuni virtuosi della Sicilia
 
Comieco (Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi a base cellulosica) ha lanciato anche in Sicilia il Club dei Comuni virtuosi, composto da 34 realtà che, in ambito regionale, si distinguono nella raccolta differenziata di carta e cartone. Con un totale di circa 383.000 abitanti, questi Comuni, da soli, fanno il 13,25% del totale regionale di raccolta congiunta (quella proveniente dalle famiglie).Attraverso attività di formazione e mettendo in rete le esperienze di queste amministrazioni virtuose, il Club ha l’obiettivo di creare modelli di buone pratiche che permettano alle società d’ambito di raggiungere gli obiettivi della differenziata e di accogliere quindi nuovi iscritti ed estendere a tutto il territorio regionale l’esperienza.
 
                             xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
 
Energia: dal 28 aprile a Palermo il primo “Solar master”
 
Il prossimo 28 aprile prenderà il via a Palermo il primo “Solar Master”, corso di alta formazione sull’energia solare promosso dal Polo Fotovoltaico della Sicilia. L’iniziativa sarà presentata il prossimo 4 marzo nella sede del Cnr nel capoluogo siciliano, nell’ambito di un talk show sul fotovoltaico. Previste 75 ore di formazione intensiva in aula, orientate alla pratica; e 80 di stage in aziende della filiera fotovoltaica. Il Polo Fotovoltaico della Sicilia è nato dall’integrazione di gruppi di ricerca del Cnr e dell’Università di Palermo e conduce attività di ricerca, formazione e informazione sulla generazione dell’elettricità dalla luce solare, in collaborazione con centri di ricerca nazionali e internazionali. Per informazioni si può consultare il sito www.i-sem.net.
– 10 febbraio 2009 –

Autore:

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com