LE ALTRE NOTIZIE

Agricoltura, via alle agevolazioni per giovani imprenditori siciliani
Presentate a Palermo le agevolazioni per i giovani imprenditori agricoli, di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Gli investimenti programmati da Invitalia, agenzia nazionale per l’Attrazione degli Investimenti e lo Sviluppo d’Impresa, superano i 400 milioni di euro. Un’opportunità di sviluppo pressoché unica per le imprese agricole e agroalimentari siciliane. “L’agricoltura e l’agroalimentare – spiega Nicola Piazza, presidente di Invitalia – sono settori irrinunciabili per l’economia italiana e siciliana in particolare. L’Agenzia mette a disposizione finanziamenti per progetti fino a 2,5 milioni di euro e si rivolge agli imprenditori che vogliono avviare o consolidare la loro attività e a coloro che puntano a compiere un salto di qualità inserendosi nel sistema delle filiere e dei distretti”.Il pacchetto di agevolazioni e’ costituito da mutui agevolati e contributi a fondo perduto sugli investimenti, oltre a un premio di primo insediamento. I finanziamenti possono arrivare a coprire fino al 90% dell’investimento complessivo. Le attività finanziate sono la produzione agricola, la trasformazione dei prodotti e la loro commercializzazione. Complessivamente tra il 2004 e il 2008 Invitalia ha già ammesso alle agevolazioni oltre 390 giovani imprese in tutta Italia, di cui circa 150 nel settore agricolo, con investimenti programmati per oltre 400 milioni di euro e un impatto occupazionale previsto di circa 4.500 addetti. A Palermo gli incentivi sono stati illustrati nel dettaglio da Dario De Pascale, responsabile della Funzione Valutazione di Invitalia, cioè lo staff che esamina le domande e decide a chi destinare gli incentivi.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Crisi mercati, Filingeri (BdS): “Come gruppo siamo tranquilli”
“A me non piace la finanza quando senza scrupoli porta ai risultati attuali. Devono esserci adeguati organi di controllo, che devono stare al passo con la velocità dell’economia. In Italia possiamo stare abbastanza tranquilli. Noi come gruppo siamo tranquilli. In Sicilia, infatti, il Bds ha venduto pochi prodotti strutturati”. Lo ha detto il direttore generale del Banco di Sicilia, Nicolò Filingeri, oggi a Palermo, a margine della presentazione della quinta edizione del Master universitario M.A.S.V. (Manager delle aziende del settore vitivinicolo), sponsorizzato dall’Istituto di credito. In riferimento all’acquisizione delle quote Unicredit da parte della Libia, ha aggiunto: “da anni i libici hanno fatto investimenti in Italia, portando a casa buoni risultati. Per loro si tratta di un investimento non finanziario ma strategico. A me piace pensare che sia così. Voglio pensare che la Libia si sia aperta al mercato e agli operatori siciliani”.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Confindustria, l’assessore Cimino: su fondo di garanzia si può discutere Palermo
L’assessore regionale al Bilancio, Michele Cimino, esprime la disponibilità del governo regionale a valutare l’opportunità di istituire un fondo di garanzia per le imprese siciliane. La richiesta è stata avanzata dalla presidenza di Confindustria Sicilia che considera l’intervento finanziario necessario per fronteggiare i riflessi della crisi internazionale. “La Regione condivide le motivazioni della proposta – ha detto Cimino – ed è pronta a discutere con i rappresentanti degli industriali le forme ed le modalità di un provvedimento in grado di sostenere la competitività delle aziende”.
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Confeserfidi, terzo in Italia e primo nel Meridione nella graduatoria del fondo nazionale di garanzia
Dal sesto al quinto posto assoluto in Italia, terzo dei confidi, primo Confidi nel Meridione. Confeserfidi si attesta al terzo posto in Italia per numero di pratiche controgarantite dal Fondo Nazionale di Garanzia gestito dal Mediocredito Centrale. Nei primi quattro posti in classifica ci sono due confidi e due banche e quindi Confeserfidi, che è l’unico Confidi meridionale in questa speciale classifica, e terzo Confidi in Italia, se si eccettuano dalla classifica i due istituti di credito. Grazie al fondo nazionale di garanzia con cui è direttamente convenzionato, Confeserfidi, offre agli istituti di credito una garanzia fino all’80% per tutti i settori imprenditoriali, con la sola esclusione dell’artigianato, invece del consueto 50% offerto da tutti gli altri confidi. Ad avvantaggiarsi di tale opportunità le imprese che operano nel settore del turismo, dell’industria e del commercio, che grazie alle garanzie prestate da Confeserfidi, godono di tassi di interessi agevolati in virtù delle agevolazioni previste dalla Regione siciliana. Il fondo nazionale presta garanzie per diverse finalità del credito, sia per le aziende in start-up, sia per gli investimenti aziendali, sia per tutte le altre finalità d’impresa. ConfeserFidi, grazie a questi risultati sorprendenti, è riuscito a convenzionarsi direttamente con il Mediocredito centrale, diventandone sportello diretto. Grazie a ciò, le imprese possono accedere direttamente alla garanzia, senza lungaggini burocratiche che sono interamente sostenute da Confeserfidi che, grazie al collegamento telematico diretto con MCC, facilita notevolmente l’accesso all’agevolazione. Importantissima la linea di credito per le piccolissime imprese, che poi rappresentano la maggior parte di quelle siciliane, alle quali ConfeserFidi, attraverso il Mediocredito centrale, offre il “microcredito” legato ad elementi oggettivi, fino ad un importo di 75.000 euro. Ovviamente è possibile soddisfare anche esigenze di importo superiore, fino a raggiungere importi di 3 milioni di euro.
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Travelexpo, novità in cantiere per l’undicesima edizione dal 17 al 19 aprile a Terrasini
E’ già in cantiere l’edizione 2009 di Travelexpo, in programma dal 17 al 19 aprile nell’ormai tradizionale location dell’Hotel Village Città del Mare di Terrasini, in provincia di Palermo. Pay off di quest’edizione è “Travelexpo, moltiplicatore di contatti” che rappresenta la perfetta sintesi di questa kermesse siciliana che, giunta all’undicesima edizione, punta nel 2009 a perfezionare la formula mantenendo comunque invariato l’impianto principale della manifestazione.  Fra le novità, la probabile anticipazione dell’orario di apertura al venerdì mattina. Nel corso della prima giornata, infatti, la Logos srl Comunicazione & Immagine, la società che organizza l’evento, intende promuovere dei ‘meeting time’, seminari di studio e di formazione da sviluppare in collaborazione con alcuni operatori, dedicati agli agenti di viaggio siciliani che dovranno comunque essere pre-accreditati dagli stessi operatori, tra quelli che partecipano come espositori. Inoltre, visto il successo della scorsa edizione, sarà riproposta anche la “Vip Lounge”, l’area riservata agli enti del turismo esteri posta nella hall dell’hotel. “Rendere operativa anche la giornata di venerdì – spiega Toti Piscopo, amministratore della Logos srl Comunicazione & Immagine – serve a offrire la possibilità di sviluppare una serie di appuntamenti prefissati tra espositore e agente di viaggio, che avranno così più tempo per approfondire i propri rapporti commerciali. Sabato e domenica invece verrà riproposta la consueta formula con eventi collaterali e forum dedicati ad argomenti di attualità e di interesse per la categoria”.Immancabile, per finire, il concorso “Penne all’Agrodolce” che, giunto alla nona edizione, metterà ancora una volta i giornalisti ai fornelli per una sfida all’ultima ricetta. Oltre 1.400 agenti di viaggio hanno affollato dal 28 al 30 marzo 2008 l’Hotel Village Città del Mare di Terrasini per la decima edizione di Travelexpo a cui hanno partecipato 90 operatori tra tour operator, compagnie aeree, catene alberghiere, centri di prenotazione e commercializzazione on line, società di servizi, compagnie di navigazione, gds, società di assicurazioni, network di adv, enti del turismo esteri e presenze istituzionali. 
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Master per manager delle aziende del settore vitivinicolo, presentata a Palermo  la quinta edizione
Presentata ieri a Palermo la quinta edizione del master universitario M.A.S.V. (Manager delle Aziende del Settore Vitivinicolo), sponsorizzato dal Banco di Sicilia (UniCredit Group). Le precedenti edizioni del master hanno dimostrato come la formazione qualificata risulti premiante. Il 90% dei diplomati delle precedenti tre edizioni (la quarta edizione non si è ancora conclusa) ha trovato lavoro in aziende vinicole di primaria importanza nonché presso aziende di altri settori entro tre mesi dal completamento del master. Il master M.A.S.V., diretto dal Prof. Sebastiano Torcivia, è frutto della collaborazione tra l’Ateneo palermitano e le maggiori aziende vinicole regionali ed è finalizzato alla formazione di manager e di imprenditori del settore vitivinicolo attraverso gli apporti e le competenze più qualificate in ambito nazionale ed internazionale. “Un ruolo di rilievo nell’ambito del master – ha dichiarato Nicolò Filingeri, Direttore Generale del Banco di Sicilia – sarà affidato ai funzionari della nostra banca che svolgeranno la funzione di docenti per alcune lezioni, con particolare riguardo al marketing di impresa, all’operatività con l’estero e alla finanza di prodotto. Il futuro di questo Paese parte da una buona formazione culturale. Per questo siamo lieti di fornire un contributo importante per lo svolgimento del master MASV, consolidando in tal modo i nostri rapporti di collaborazione con l’Ateneo palermitano”. La domanda di partecipazione va presentata entro il prossimo 31 ottobre e il master avrà inizio nel prossimo mese di novembre Per maggiori informazioni sarà possibile consultare l’indirizzo internet www.economia.unipa.it/masv. I partecipanti al master devono possedere una laurea di 1° o 2° livello in qualsiasi facoltà che preveda discipline a contenuto economico-aziendale e una forte motivazione a svolgere un ruolo manageriale nelle aziende del settore vitivinicolo. Il corso ha la durata di 12 mesi full-time, per complessivi 1.500 ore di formazione (60 crediti formativi), strutturate in 784 ore d’aula per 7 ore al giorno, 250 ore di visite aziendali (il venerdì) e 480 ore di stage presso aziende regionali, nazionali ed estere. Il master prevede la corresponsione di quattro borse di studio che verranno assegnate per merito; due borse di studio sono finanziate dal Banco di Sicilia.
 – 21 ottobre 2008 –

Autore:

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com