BREVI SR

Siracusa, il distretto della Meccanica Siciliana guarda alla Libia
“Allunga” lo sguardo verso la Libia il Distretto della Meccanica Siciliana nell’ambito di un programma di costante crescita e di rafforzamento del proprio ruolo, e di quello delle aziende associate, nello scacchiere produttivo del bacino del Mediterraneo. In quest’ottica il Distretto ha raggiunto e sottoscritto un’intesa con lo studio legale e tributario “Petrucci & Associati”, primaria struttura professionale con significative esperienze in campo internazionale,  che fornirà assistenza e orientamento per tutte le attività nel Paese nord africano sia nella fase preparatoria che in quella di sviluppo e di gestione. La Libia rappresenta da tempo una delle aree più vivaci ed interessanti dal punto di vista imprenditoriale e produttivo del Mediterraneo. Un “mercato” dalle potenzialità considerevoli  per il sistema d’impresa del Distretto della Meccanica Siciliana  considerato che il piano di realizzazioni di grandi opere  e di infrastrutture messo in piedi richiede l’impiego di diverse professionalità, molte di alto profilo e di elevata specializzazione. In particolare si tratta di costruzione di nuovi ospedali in tutte le principali città libiche, di ammodernare e implementare la rete stradale urbana e quella autostradale, di completare  il sistema portuale e quello degli approdi per la nautica da diporto, di partecipare alle attività di costruzione del nuovo aeroporto di Tripoli (un ulteriore hub per l’Africa con oltre 80 gates per un investimento complessivo di oltre un miliardo di dollari), ma anche di lavorare   alla realizzazione di intere aree industriali, di piattaforme petrolifere, senza considerare, infine, tutto il settore delle manutenzioni. L’esperienza maturata nel mercato libico – afferma Massimo Conigliaro, partner di Petrucci & Associati – ci consente di assistere al meglio le imprese del Distretto della Meccanica Siciliana nella stipula di accordi per la realizzazione delle grandi opere di cui la Libia ha bisogno. Il posizionamento strategico della Sicilia al centro del Mediterraneo farà il resto, offrendo opportunità di sviluppo e di lavoro alle imprese  in un Paese che si propone con una rinnovata strategia di crescita in ambito internazionale”. Al Consorzio del Distretto della Meccanica Siciliana, riconosciuto dalla Regione Siciliana dal febbraio 208,  aderiscono sin qui circa 150 aziende dislocate prevalentemente nelle aree industriali di Siracusa, Milazzo e Gela che rappresentano complessivamente una “forza” da di oltre 400 milioni di euro (fatturato complessivo) e che, in termini occupazionali, danno stabilmente lavoro a circa  4.000 (dipendenti diretti) unità.
– 7 ottobre 2008 –

Autore:

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com