LE ALTRE NOTIZIE

Shr Hotels e Easy Car, via alla partnership
 
Siglato l’accordo di partnership tra le strutture ricettive siciliane Shr Hotels e Easy Car, società di autonoleggio low cost. L’intesa si concretizza nel progetto “Sleep and Drive” grazie al quale i clienti che soggiornano nelle strutture Shr potranno prenotare direttamente sul sito l’auto e trovarla a destinazione insieme alla propria camera mentre i clienti Easy Car potranno usufruire di sconti sul pernottamento e i servizi offerti. “Questo – hanno commentato Milena Aiello, responsabile sales Shr Hotels, e Nicola Cucinella, responsabile commerciale Easy Car – è solo uno dei progetti che stiamo portando avanti, a riprova che le sinergie su prodotti affini trovano ampio riscontro nella clientela”.
(www.siciliatravelnostop.com)
 
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
In Sicilia “Arcimed” l’Euroregione delle isole del Mediterraneo
Raggiunta oggi, nella sede romana della Regione Siciliana, con il governo delle Isole Baleari l’intesa secondo la quale la sede della euroregione Arcimed sarà in Sicilia. Il Presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo, accompagnato dal direttore dell’Ufficio di Bruxelles della Regione, Francesco Attaguile e dal responsabile del servizio di coordinamento con Bruxelles, Piero Di Maggio, ha incontrato, infatti, l’assessore al Commercio, Industria e energia del Governo delle Isole Baleari , Francesca Vives, per affrontare l’argomento. L’assessore Vives ha consegnato al Presidente Lombardo un invito del Presidente delle Isole Baleari, Francesc Antich, per un incontro istituzionale che si terrà il prossimo 25 luglio. L’incontro sancirà l’accordo fra le due regioni per la costituzione della euroregione delle grandi isole del Mediterraneo, che avrà la veste giuridica del Gruppo Europeo Cooperazione Transfrontaliera (Gect). L’euroregione si chiamerà Arcimed ( da arcipelago del Mediterraneo), avrà sede in Sicilia e comprenderà, oltre alle due regioni insulari citate, anche la Sardegna, la Corsica, Malta, Creta e Cipro. Arcimed, oltre a una riunione annuale dei presidenti, prevede delle riunioni periodiche degli assessori dello stesso ramo per individuare e attuare insieme le attività in comune.
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Po Feesr Sicilia 2007-13, al via concorso di idee per logo e grafica
Un concorso per realizzare il logo e la grafica coordinata del Po Fesr Sicilia 2007-2013. Lo ha bandito il Dipartimento regionale della Programmazione nell’ambito del Piano di comunicazione del Programma operativo. I prodotti dovranno sottolineare l’importanza del ruolo svolto dall’Ue nell’Isola attraverso gli interventi finanziati dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale (Fesr): il marchio o il logotipo e la relativa linea grafica coordinata costituiranno infatti l’immagine di riferimento per gli eventi, le attività e i materiali di comunicazione realizzati nell’ambito del Po Fesr. Al vincitore sarà assegnato un premio in denaro di 10mila euro. Le istanze, che dovranno pervenire entro il 3 settembre prossimo, vanno inviate alla sede del Dipartimento Programmazione (piazza Sturzo 36, 90139 – Palermo). Il bando completo, il modello da utilizzare per le domande e tutta la documentazione sul Programma operativo sono disponibili sul sito www.euroinfosicilia.it .
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Tavolo tecnico Regione- autotrasportatori
Il vicepresidente della Regione siciliana e assessore ai Trasporti Titti Bufardeci ha annunciato l’avvio di un tavolo tecnico con le principali sigle dell’autotrasporto. L’iniziativa si è resa necessaria per affrontare una serie di criticità del settore. Riuniti questo pomeriggio nella sede dell’assessorato regionale ai trasporti, i sindacati di categoria hanno chiesto al vicepresidente Bufardeci lo snellimento delle procedure per l’erogazione del bonus ambientale, beneficio introdotto nella normativa regionale nel 2005 che ha consentito di trasferire sull’intermodalità “gomma-nave” una consistente quota del traffico veicolare dei Tir. “Il tavolo tecnico verrà avviato immediatamente – ha detto Bufardeci – e già la settimana prossima si terrà un incontro per capire come intervenire. Di sicuro non si tratterà di un incontro episodico e avvieremo un dialogo a 360 gradi per comprendere e risolvere i problemi del settore, anche per ciò che riguarda eventuali interventi sul piano delle infrastrutture e della logistica”.
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Gestione rifiuti, giunta regionale approva relazione Crosta
La giunta regionale guidata da Raffaele Lombardo mercoledì sera ha approvato la relazione del presidente dell’Agenzia regionale per i rifuiti e le acque, Felice Crosta. Ed è stato proprio Crosta ad illustrare alla giunta quanto fatto fino ad oggi, prima e dopo che la Corte di Giustizia europea ha dichiarato non conforme alla normativa comunitaria la gara per la realizzazione in Sicilia di quattro termovalorizzatori. La giunta ha apprezzato la relazione di Crosta e ha dato mandato all’Agenzia delle acque e dei rifiuti di definire l’accordo con gli operatori industriali per pervenire alla celebrazione delle nuove gare, nel rispetto dei tempi previsti e condivisi con la Commissione Europea. L’obiettivo è quello di realizzare i quattro impianti prima che si esaurisca la capacità delle discariche, per evitare rischi di crisi ambientali e sanitari.
 
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Stm, scongiurata cassa integrazione
 L’assessore all’Industria della Regione Siciliana, Pippo Gianni, ha partecipato al tavolo di confronto convocato al Ministero dello sviluppo economico sul futuro, nell’Isola, di St Microelectronics  e di Numonyx. All’incontro erano presenti, oltre all’assessore e ai tecnici del ministero, anche le rappresentanze sindacali.“Abbiamo registrato con favore la disponibilità del ministero e dei vertici aziendali affinché vengano mantenuti i livelli occupazionali. Sembra, quindi, scongiurata l’ipotesi della cassa integrazione, ma ritengo inoltre  che debbano trovare più concretezza le ipotesi di sviluppo dell’azienda. Vigileremo affinché gli impegni assunti vengano mantenuti”
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Agricoltura, si sbloccano i mutui per i danni alla siccità
Si sblocca anche l’ultimo canale di finanziamento previsto dal decreto legge “Omnibus” per i danni derivanti dalla siccità che colpì la Sicilia nel 2002. Ad essere attivati saranno i mutui quinquennali con l’abbattimento del 40% della sorte capitale.“Si tratta – spiega l’assessore regionale all’Agricoltura, Giovanni La Via – di una boccata d’ossigeno per tutti quegli agricoltori che nel 2002 subirono notevoli danni causati dal lungo periodo di siccità e che furono costretti a ricorrere a prestiti per coprire le perdite e fare anche fronte a ulteriori costi di produzione”.L’assessorato sta già ripartendo una prima parte delle somme a disposizione, circa 11 milioni di euro più altri 18 per il 2009, tra i vari ispettorati provinciali, in modo tale da poter dare l’avvio ai primi provvedimenti.“Successivamente – afferma il dirigente generale del dipartimento Interventi strutturali dell’assessorato, Giuseppe Morale – la quota residua sarà assegnata in rapporto alle richieste pervenute”.
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
 
Energia\1
Cisl Sicilia: “Si a tassa petrolieri ma serve confronto”
 
 “L’idea non e’ bislacca ma il punto e’ consolidare e qualificare i poli regionali produttivi di energia”. Il segretario della Cisl Sicilia, Maurizio Bernava, commenta cosi’ la proposta dell’assessore regionale all’Industria, Pippo Gianni, di far pagare ai petrolieri una tassa per l’inquinamento prodotto con il benzene, e di ridurre il prezzo del carburante.Per il segretario Cisl, “chi in queste ore si limita a demonizzare la proposta dell’esecutivo, farebbe bene a lavorare per una sede di confronto sui temi dello sviluppo e della politica per l’energia”. Il sindacalistpropone “un confronto aperto alle organizzazioni economiche e della societa’.
 
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
 
Energia\2
Tripi (Cgil): Approccio della Regione è sbagliato
 
Una “posizione contraddittoria”, un “approccio sbagliato, formulato secondo una logica che niente ha a che vedere con la tutela dell’ambiente: sembra piuttosto che si voglia esclusivamente lucrare sull’inquinamento “. Il segretario generale della Cgil siciliana, Italo Tripi, boccia la proposta dell’assessore all’industria, Pippo Gianni, che ha chiesto ai petrolieri di pagare una tassa per l’inquinamento prodotto col benzene e di verificare la possibilita’ di ridurre il prezzo della benzina alle pompe.
 
 
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
 
Decreto fiscale: Lumia “Sottratti più di 2 mld alla Sicilia”
 
“Un vero e proprio tsunami si e’ abbattuto sulla Sicilia. La Destra oggi al Senato ha cancellato definitivamente i 50 milioni destinati dal Governo Prodi alle aziende agricole siciliane, colpite dalla malattia della peronospora. Non c’e’ stato verso, abbiamo provato in tutti i modi con emendamenti ripetuti per evitare un danno a un settore vitale e moderno della nostra agricoltura. Ma non basta”. E’ il duro commento del senatore del Pd, Giuseppe Lumia, che aggiunge: “Il Governo Berlusconi ha colpito il sistema e tutti gli investimenti sulle infrastrutture siciliane: ha spazzato via 240 milioni di euro per l’area metropolitana di Palermo, 240 milioni di euro per area metropolitana di Catania, 246 milioni di euro per l’area metropolitana di Messina, 180 milioni di euro per il lotto autostradale Agrigento-Caltanissetta. Ancora, sono stati cancellati in Sicilia 350 milioni di euro per ciascuna annualita’ destinati alla viabilita’ secondaria, ridotta ormai a pezzi”.
 
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
 
Unicredit: Imperatori senior advisor corporate
 
 Dallo scorso 1 luglio Gianfranco Imperatori ha assunto l’incarico di Senior Advisor di UniCredit Group nella Divisione Corporate e Market Investment Banking. Iniziata la propria carriera in Banca d’Italia, Imperatori ha successivamente svolto molteplici incarichi nel settore bancario e finanziario: nel 1985 viene nominato vice presidente del Banco di Santo Spirito, nel 1987 assume la presidenza del Mediocredito del Lazio e nel 1991 diventa, su designazione di Carli, presidente del Mediocredito Centrale, che contribuisce a trasformare in una delle principali banche di investimento nazionali, sviluppandone le attivita’ di merchant banking e di project financing. Dopo l’acquisizione del Banco di Sicilia, il Mediocredito Centrale partecipa al salvataggio della Sicilcassa, supportandone la successiva integrazione con il Banco di Sicilia. Imperatori, da Ciampi e Draghi, ha avuto poi mandato di occuparsi della privatizzazione del Mediocredito Centrale e del Banco di Sicilia,realizzate entrambe con successo. In seguito ha svolto vari incarichi nelle societa’ del Gruppo Banca di Roma e dal 2003, con la nascita di Capitalia, ha contribuito alla riorganizzazione delle attivita’ di asset management e di private banking del Gruppo in qualita’ di presidente di diverse societa’.
– 18 luglio 2008 –

Autore:

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com