LE ALTRE NOTIZIE

Voucher formazione, scadenza spostata al 21 luglio
L’assessore regionale al Lavoro, Carmelo Incardona, ha disposto la proroga di dieci giorni della scadenza per la presentazione delle domande per i “voucher” per i corsi di
formazione continua del Catalogo dell’offerta formativa regionale. Il termine fissato dall’avviso pubblico n. 6 del 10 giugno scorso era prevista per oggi, 11 luglio. “Ho disposto il rinvio della scadenza al 21 luglio – dice Incardona – per dare maggiore visibilità al bando per richiedere i buoni e per concedere più tempo a quanti volessero presentare la domanda. In questi giorni sono arrivate molte richieste di un rinvio da parte di candidati all’assegnazione dei voucher”.I voucher formativi sono dei buoni da spendere negli enti di formazione che hanno aderito al Catalogo dell’offerta formativa ideato dall’assessorato, per partecipare a percorsi di formazione inseriti nei piani formativi individuali inseriti nel catalogo stesso. L’importo dei buoni varia dai 20 euro l’ora, per i corsi di durata compresa tra le 241 e le 300 ore, e i 28 euro orari peri corsi tra le 40 e le 60 ore di durata. La domanda va presentata sia attraverso il sito www.catalogovouchersicilia.it.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Regione, sbloccati 21 mln per buono socio-sanitario
Sono stati sbloccati i fondi necessari al pagamento del buono socio sanitario: si tratta di oltre 21 milioni di euro per l’anno 2007, disponibili dopo la firma del decreto dell’assessore regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e delle Autonomie Locali, Francesco Scoma che determina le modalità di pagamento. I mandati di pagamento sono già’ stati predisposti e la settimana prossima saranno inviati ai comuni capofila dei 55 distretti socio sanitari a cui toccherà provvedere all’erogazione delle somme.”Il decreto – spiega l’assessore Francesco Scoma – sblocca 21 milioni 658.120,73 euro necessari a esaudire tutte le richieste pervenute per il 2007. Si tratta di 14.982 istanze presentate da disabili gravi, anziani e persone non autosufficienti. A ciascuno, attraverso i distretti socio sanitari, verrà erogata una indennità di 1803,02  euro, in quattro mensilit5 da 450,78 euro”.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

La Cisl chiede alla Regione un Apq per fisco e infrastrutture
 Un “patto sociale di svolta”, che prenda le mosse entro questo mese, un accordo di programma che coinvolga le regioni del Sud e metta al centro fiscalità compensativa e infrastrutture, l’accelerazione sul fronte della sicurezza e della legalità nei luoghi di lavoro, a un mese dai tragici fatti di Mineo. A chiederli al governo della Regione e’ la Cisl Sicilia, che stamani ha riunito a Palermo l’esecutivo regionale. La riunione si e’ aperta con una riflessione sugli ultimi dati  Inail sugli infortuni sul lavoro, per i quali e’ il settore delle costruzioni nell’Isola, con 3.445 casi registrati, l’anello debole del sistema regionale della sicurezza.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Sanità, Barone: “Ora si riducano Asl e si valuti operato manager”
 “La Uil esprime apprezzamento per lo sforzo fatto dall’assessore Massimo Russo. E’ stato definito un piano di rientro non semplice perché andavano equilibrati i problemi derivanti dai tagli con le esigenze di bilancio. Ma il piano di rientro e’ necessario per evitare ulteriori tagli e sanzioni
provenienti da Roma”. Lo ha detto Claudio Barone, segretario regionale della Uil.
“La Uil – ha aggiunto Barone – resta disponibile al confronto per concordare interventi volti al taglio delle spese, senza far perdere ai cittadini servizi importanti. Il sindacato e’ più che
mai convinto che vada ripensato il sistema sanitario. Serve una razionalizzazione del numero delle Asl, oggi troppo elevato, e si impone un criterio di valutazione dei manager che permetta di individuare i veri responsabili degli sprechi”.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Fondirigenti: esperti in azienda per aiutare manager
Confindustria Sicilia, Federmanager Unione Regionale e Sdi, su finanziamento di Fondirigenti, organizzano un corso e una task force di esperti che, attraverso la formazione in azienda e l’introduzione di nuovi modelli di comunicazione interna, aiuteranno i manager a risolvere i loro problemi gestionali.
Dopo il successo della prima edizione di Palermo, che ha avuto assegnato da Fondirigenti il primo premio nazionale “Best performer”, tutti i dirigenti d’azienda possono partecipare al secondo corso “Creare valore-gestire conoscenza 2008”, che quest’anno si terrà presso la sede distaccata di Confindustria Catania, nell’area industriale di Tremestieri Etneo, in piazza Tivoli, 44, per poi passare alle analisi ed esperienze dentro le aziende.
Il corso prevede anche “action learning” (formazione intervento) nelle imprese, full immersion in un’agriturismo e formazione a distanza per gestire nel prosieguo i casi più difficili.
“Con questo strumento – spiega Massimo Plescia – proponiamo il metodo che abbiamo messo a punto, basato su una nuova cultura manageriale ispirata alla valorizzazione della conoscenza aziendale.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Tagli alla Sicilia, Filippello (CNA): scippati oltre 100 milioni di euro alle imprese artigiane
“Altro che federalismo, siamo allo scippo delle legittime risorse della Sicilia. Appare incredibile che vengano tolti ai siciliani miliardi di euro che le parti sociali e la Regione avevano già deciso di destinare allo sviluppo dell’isola”. Lo dice Mario Filippello, segretario regionale della CNA, confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa, a proposito delle decisioni del governo nazionale che riguardano la Sicilia.
“Gli emendamenti del governo nazionale e la manovra del ministro Tremonti – aggiunge – determinano lo scippo di consistenti fondi FAS e di fondi POR 2007-2013. In particolare tra i fondi FAS, oltre 100 milioni euro erano stati già destinati alle imprese artigiane della Sicilia, e adesso rischiamo di vedere vanificato il lavoro di tanti mesi per riuscire ad individuare queste risorse per il nostro settore, fondamentale per l’economia dell’isola.
Ci auguriamo che tutti i parlamentari eletti in Sicilia, di ogni appartenenza politica, si ergano in Parlamento a difesa degli interessi delle imprese e della Sicilia impedendo questa ulteriore rapina”.

-15 luglio 2008-

Autore:

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com